Yann Novak – The Future Is A Forward Escape Into The Past

 

Yann Novak – 'The Future Is A Forward Escape Into The Past' (2018)

L’inevitabile progressione del tempo, il rapporto tra l’uomo e il passato, la distorsione della memoria. Temi estrapolati da “The Archaic Revival” (1991) di Terence McKenna, una delle personalità più significative della controcultura e della corrente psichedelia statunitense, la cui interessante teoria verte sulla c.d. ‘funzionalità di una cultura’: una volta esauritasi, tenderebbe a imporsi una sorta d’inevitabile e nostalgico ritorno, il medesimo in atto, ad esempio, nel quadro dei nazionalismi contemporanei.

Descrizione

The Future Is A Forward Escape Into The Past” (2018), via Touch, fa perno sul testo dell’etnobotanista, punto di partenza per Yann Novak che, con quattro brani, compie il suo percorso a ritroso all’interno di materiali pregressi. L’artista recupera il concetto di ‘memoria selettiva’, cioè rileggere la storia attraverso una propria lente d’ingrandimento, a discapito dei fatti. L’album si pone come il tentativo, a metà strada tra ragione e sentimento, di sintetizzare in un unicum vari frammenti sonori.

Acquista “The Future Is A Forward Escape Into The Past”