Tom James Scott – Teal

Tom James Scott – 'Teal' (2014)

Il silenzio e il canto degli uccelli scandiscono il tempo ora recuperato. Loop e strati sonori lo cristallizzano in una manciata di note. La temperatura è mite. Il ritorno di Tom James Scott nella sua città natale è un’istantanea vintage dai colori pastello. Gli stessi della costa occidentale dell’Inghilterra. “Teal” (2014), pubblicato dalla sua Skire, è un malinconico tributo ai luoghi dell’anima. Un cordone ombelicale che non si può recidere. O la barca da tirare in secco sul far dell’inverno. Senza alcun tipo di affanno.