Stelvio Cipriani – Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No!

Stelvio Cipriani – 'Sbirro, La Tua Legge È Lenta... La Mia... No! (Original Motion Picture Soundtrack)' (2020)

Il commissario Paolo Ferro (Maurizio Merli) rientra a Milano dopo una missione in Germania per indagare su alcuni efferati omicidi. Il poliziotto non è convinto che i mandanti siano affiliati a Cosa Nostra e, insieme all’aiutante Arrivo (Nando Marineo), si addentrata negli ambienti della malavita per individuare i responsabili. Fa irruzione in una sala durante un summit tra siciliani e marsigliesi e scopre che i francesi hanno nascosto le pistole nel distributore della Coca-Cola. Salvati gli italiani, don Alfonso (Francesco Rabal) gli confida che gli assassini sono reclutati dalla camorra che agisce attraverso un insospettabile gestore di ristoranti, Raffaele Acampora (Mario Merola), alle prese con un fiorente traffico di droga. Paolo Ferro non ha le prove per incastrare il napoletano ma, a sorpresa, è don Alfonso a voler eliminare la concorrenza. Il boss fa entrare in azione i suoi uomini per proteggere il poliziotto e giustiziare il camorrista.

“Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia.. No!” (1979) è un film d’azione con sfumature psicologiche e atmosfere da sceneggiata napoletana. Un titolo da western per uno degli ultimi prodotti della stagione del ‘politically uncorrect’, con un poliziotto solitario dal grilletto facile che cede alla tentazione di allearsi con una frangia criminale pur di raggiungere il suo scopo. È il riconoscimento di una sconfitta. Un plot che scardina con intelligenza la struttura tradizionale del poliziottesco, ma riafferma il suo punto di forza: lo Stato ha le mani legate, la giustizia è incapace di assolvere il proprio compito. La macchina da presa di Stelvio Massi segue con velocità e precisione le evoluzioni dei protagonisti nel quadro di una sceneggiatura, forse, non sempre agile. La pellicola incassò ‘soltanto’ trecentoventinove milioni di lire, a dimostrazione che l’onda lunga del poliziottesco era terminata e lo stesso cinema di genere cominciava la sua apnea.

La colonna sonora di Stelvio Cipriani è, invece, in linea a quella del precedente “Poliziotto Senza Paura” (1978). La prima stampa in vinile di “Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No! (Original Motion Picture Soundtrack)” (2020), a cura della Digitmovies, è introdotta da un tema per basso, mandolini e sintetizzatori, Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No! (Titoli – Seq. 1), poi ripreso in chiave bossa, Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No! (Seq. 3) e atmosferica, Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No! (Seq. 5). Le nostalgiche Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No! (Seq. 6) e Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No! (Seq. 8) sono contrapposte alle ritmata suspense di Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No! (Seq. 2) e al travolgente funk di Sbirro, La Tua Legge È Lenta… La Mia… No! (Seq. 4). La tracklist è completata da tre brani inediti riproposti nella loro versione associata alle immagini sul grande schermo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.