Stelvio Cipriani – La Polizia Ringrazia (Execution Squad)

Stelvio Cipriani – 'La Polizia Ringrazia (Execution Squad) (Colonna Sonora Originale)' (2015)

L’anello di congiunzione tra il cinema di denuncia e il poliziesco all’italiana, o la consacrazione di Enrico Maria Salerno come star del genere, prima dell’avvento dei commissari violenti dai baffi biondi, cioè quelli interpretati da Franco Nero e Maurizio Merli. “La Polizia Ringrazia” (1972) è anche il primo film in cui il regista Steno sceglie di ricorrere al suo vero nome, Stefano Vanzina, in modo da slegarsi dai suoi trascorsi con la commedia. Una pellicola di successo con quasi due miliardi di lire d’incasso al botteghino, e oltre quattro milioni di spettatori in Italia, frutto del soggetto di Lucio De Caro, un giornalista politico, che aveva sviluppato il personaggio del poliziotto ‘di ferro’, arrabbiato ma impotente, proiettato in un contesto fin troppo realistico per l’epoca, tra crimini efferati, complotti sovversivi e cittadini impauriti. Un prodotto con frangenti drammatici, citazioni di cronaca nera, scene d’azione e una certa dose di violenza.

Nel corso di una rapina, due giovani uccidono la proprietaria di una gioielleria e freddano anche l’operaio che cerca di fermarli. Il commissario Bertone, capo della squadra omicidi, si occupa del caso. La polizia individua uno dei rapinatori ma, prima di essere catturato, il ragazzo è ucciso per mano di un’oscura associazione che, in seguito, colpisce a morte altri fuorilegge nel quadro di un disegno più ampio, al fine di riscuotere consensi presso l’opinione pubblica, in vista di un colpo di Stato, che instaurerà una dittatura reazionaria. Bertone è posto sotto inchiesta dal sostituto procuratore della Repubblica, Ricciuti (Mario Adorf), con l’accusa di aver favorito il pestaggio di un pregiudicato da parte di alcuni uomini della sua squadra. Con l’aiuto della giornalista Sandra (Mariangela Melato), risale all’identità dei membri dell’associazione, tra i quali figura l’ex questore Stolfi (Cyril Cusack), ma è tradito dal vile collega Santalamenti (Ezio Sancrotti).

La Polizia Ringrazia (Execution Squad)” (2015), una prima stampa in vinile firmata Dagored, celebra l’estro di Stelvio Cipriani, autore di una partitura breve, ma efficace. Vigilato Speciale, teso canovaccio su cui fondare L’Attesa de “Incubo Sulla Città Contaminata” (1980), la parziale introduzione a La Polizia Ringrazia, sintesi della creatività del compositore. Archi, chitarra, clavinet gli strumenti per esprimere al meglio sia il ‘dark side’ del film, che quel fioco bagliore di luce tra le tenebre, connotato da una vena melodica mediterranea, rimarcata da fraseggi al pianoforte. Il tema è variato e ripreso più volte. L’atmosfera sospesa, ai limiti dell’ostile, di Ondata Di Violenza, Omicidio Nella Notte e Rapimento è controbilanciata dalla delicatezza e dalla malinconia espresse dal dittico Notturno Per Un Commissario Di Polizia e Morte Di Un Commissario. Di gran pregio il pathos in note in testa alla conclusiva La Polizia Ringrazia (Finale).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.