Stelvio Cipriani – Death Walks On High Heels

Stelvio Cipriani – 'Death Walks On High Heels (Original Motion Picture Soundtrack)' (2018)

La tradizione del giallo classico all’inglese e, al contempo, le soluzioni commerciali del thriller: “Death Walks On High Heels” (1971) è tra i migliori film girati da Luciano Ercoli, già produttore di commedie e western durante gli anni Sessanta. Dodici mesi dopo il morboso “Le Foto Proibite Di Una Per Bene” (1970), più vicino a titoli quali “Orgasmo” (1969) e “Paranoia” (1970) di Umberto Lenzi che a quelli del filone argentiano, la nuova pellicola, una co-produzione italo-spagnola, sfrutta gli stereotipi del genere e, soprattutto, l’intricata sceneggiatura di Dino Verde, Ernesto Gastaldi, Mahnahén Velasco e Manuel Velasco. Alla prima parte contraddistinta da rimandi erotici è contrapposta una seconda maggiormente ricca di suspense. Il regista si discosta, inoltre, dalle tendenze in voga, ‘sacrificando’ la protagonista a metà dell’opera e proponendo l’immagine di un killer che uccide per motivi solo economici, caratterizzato dal curioso uso di lenti a contatto, passamontagna e voce mascherata dal laringofono.

Un ladro di gioielli, Rochard, è assassinato da un misterioso individuo mentre è a bordo del treno che lo avrebbe condotto in Spagna. Il medesimo enigmatico uomo inizia a perseguitare la figlia del morto, Nicole (Nieves Navarro), spogliarellista a Parigi, affinché gli riveli il nascondiglio di una partita di diamanti. La ragazza si accorge che l’assassino indossa delle lenti a contatto azzurre e, una volta rinvenuto un paio di queste tra gli oggetti del fidanzato Michel (Simón Andreu), comincia a sospettare di lui. Nel frattempo, accetta anche la corte di un maturo medico, Robert (Frank Wolff), a patto che la conduca in Inghilterra. La love story dura poco: Nicole scompare dalla villa del compagno ed è rinvenuta cadavere, Robert è ferito da alcuni colpi di pistola sparatigli da una strana figura coi tacchi alti e la sua ex moglie, Vanessa (Claudie Lange), cade sotto i colpi di rasoio del killer. Anche l’ispettore Baxter (Carlo Gentili) sospetta di Michel, giunto in Inghilterra, ma il colpevole è, in realtà, un altro individuo.

Lo score di “Death Walks On High Heels (Original Motion Picture Soundtrack)” (2018), stampato in vinile dalla Arrow Records, celebra una volta più l’estro di Stelvio Cipriani, suggellato da un tema da pelle d’oca quale Fantasia Tragica, con il contributo vocale di Nora Orlandi, un autentico valore aggiunto a una partitura che, a partire da Night Club Girl, è caratterizzata da continue variazioni ritmiche. Una prima gradevole dimostrazione è la quasi consecutiva Night Club Girl (Versione 2) che, al netto di una maggiore ‘velocità’, fa sfoggio di una calibrata sezione fiati. In meno di un’ora di musica, il compositore romano, oltre a esibirsi in prima persona in Dopo Cena (Piano), si districa tra jazz e lounge, è il caso di Felicità, Shopping Inatteso, Al Pub e Sola A Casa, ricorrendo a una manciata di melodie spensierate in antitesi con l’atmosfera della pellicola che traspare, invece, in Spiata (Versione 1) o Inseguita E Un Ospite Inatteso. Gli echi western di Rivelazione Di Un Assassino un’epica dimostrazione della solita potenza creativa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.