Slow Riffs – Gong Bath

Slow Riffs – 'Gong Bath' (2015)

Lo scorrere dell’acqua, voci in lontananza, rumori sporchi. “Gong Bath” (2015), seconda opera di Slow Riffs, rappresenta un piccolo unicum nel catalogo dell’etichetta canadese Mood Hut, giunto alla decima release in vinile. Trame ambient, astrazioni leftfield e inserti field recording gli elementi principali alla base di un 12” ideale per attimi di relax, un’obbligatoria pausa dal contagioso groove ripetutamente impresso in svariati solchi dalla release “Devonian Garden” (2013) di Cloudface in avanti.

Nell’arco di un fortunato biennio, il collettivo Mood Hut si è fatto portavoce di una scena locale in fermento, al cui interno spicca la vena del duo Pender Street Steppers composto dallo stesso Jack J autore di “Thirstin’” (2015) su Future Times. Slow Riffs, all’anagrafe Ian Wyatt, ritorna invece sulla label di Vancouver, con tre tracce ben strutturate e ricche di sfumature, naturale seguito di “MHC000” (2013), una cassetta a carattere drone stampata in sole trenta copie.

Dopo essersi affacciato anche su fronti art rock, deep house e techno, in gruppo con i No Gold o con il suo secondo pseudonimo Local Artist, il produttore continua così il suo personale percorso votato alla sperimentazione. Loop scollegati, ondate di calore, tamburi distanti. E un continuo riflusso di acque di ogni sorta. L’opener, Gong Bath, è intrisa di vapori e suggestioni al culmine di ore trascorse in un centro benessere. Dieci minuti distensivi, l’incipit per sogni dalle trame dorate.

Con Virgo Dub cala definitivamente la notte. Il canto dei grilli, il soffio del vento e la spuma del mare: tre differenti frammenti per indurre forme di rilassamento. L’ipnosi sonora è affidata a morbide registrazioni dal vivo. Infine, una serie di percussioni improvvisate, in libertà e sovrapposte alla batteria costituiscono il punto di partenza della conclusiva Peace Arch, scanalata però anche dalle dolci note di carillon in sottofondo. Un’iniezione di musica ‘altra’ per spazi domestici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...