Simoncino – Dreams EP

Simoncino – 'Dreams' (2012)

Il dj e produttore italiano Nicky Anthony Simoncino continua la sua prolifica produzione rilasciando alle stampe un 12” di romantica deep house. Dalle tinte tropicali, “Dreams EP” (2012), rilasciato via L.I.E.S. (Long Island Electrical Systems), è un viaggio in paradisi lontani e perduti, fedele al canone dell’etichetta di Brooklyn, tra Chicago e Detroit house. L’acclamata label di Ron Morelli deve molto del suo successo ai precedenti produttori, quali Legowelt, Steve Summers e recentemente XOSAR, ma, dopo il suo grande album di debutto – “The Dream Of Amnesia” (2012) sull’etichetta australiana Thug Records – “Dreams EP” diventa subito il nuovo gioiello della corona.

Come le uscite su Echovolt Records, Mathematics Recordings e Skylax, “Dreams EP” – uno dei dischi più propriamente intitolati – prende ispirazione dal periodo d’oro degli anni Ottanta, quando drum machine e tastiere regnavano. Non è un caso che tutti i suoi brani siano prodotti con i più limpidi sintetizzatori analogici. Al di là di tali sovrapposizioni, emerge una bella house d’epoca costituita da eteree strings, infatti, la title-track, pur essendo plasmata da una pulsante linea di basso, rivela un superbo campione vocale: “thank you for the dreams”. Un sussurro che fa scivolare l’ascoltatore verso la trance euforica di Mystic Motion, tra dolci melodie e calde percussioni.

Il vociare degli animali e gli echeggianti tamburi ipnotizzano. Anche nella melodica On A Journey, il massiccio uso di un frammento del discorso di Marthin Luther King non rovina l’atmosfera creata dalla slanciata bassline. Questa traccia spazza via la nostalgia delle due precedenti, aggiungendo lustro all’EP e diffondendo nell’aria un messaggio di speranza. La misteriosa Enigma suona simile, sostituendo, però, il campione vocale con un motivo dall’apparenza cupa, quasi spettrale. In conclusione, “Dreams EP” è un disco che è in grado di far congiungere estate e inverno in pochi istanti, rilanciando sonorità di qualità da un passato remoto che sono difficili da non considerare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...