Simon Boswell – Demoni 2

Simon Boswell – 'Demoni 2 (Original Soundtrack)' (2019)

Una festa di compleanno è in corso in un elegante condominio di Amburgo. Sally (Coralina Cataldi Tassoni), la festeggiata, preferisce però chiudersi in camera a guardare un documentario su quanto accaduto al cinema Metropole di Berlino, teatro di un’invasione demoniaca durante la proiezione di un film horror. Uno dei mostri, all’improvviso, si rivolge verso lo schermo, e fuoriesce dal televisore: Sally è aggredita dalla creatura, ma riesce a fuggire. Una volta raggiunti gli invitati per spegnere le candeline sulla torta, si tramuta in un orribile demone li condanna a sorte analoga una volta graffiati o morsi. L’edificio diviene così il campo di battaglia per un duro scontro tra creature assetate di sangue e malcapitati esseri umani. Tra questi, l’istruttore di palestra Hank (Bobby Rhodes), il piccolo Tommy (Marco Vivio), l’adolescente Ingrid (Asia Argento) e i futuri genitori George (David Knight) e Hannah (Nancy Brilli).

Diretto da Lamberto Bava, con sceneggiatura di Dardano Sacchetti e produzione di Dario Argento, “Demoni 2… L’Incubo Ritorna” (1986) è il seguito del celebre “Demoni” (1985), secondo capitolo splatter di una potenziale trilogia demoniaca, il cui atto conclusivo avrebbe previsto che i mostri emergessero dalle pagine di un libro di profezie conservato nei sotterranei di una chiesa, un soggetto che, in seguito, fu trasformato per quello de “La Chiesa” (1989), con regia di Michele Soavi. Il film è quasi un reboot del suo fortunato predecessore, introdotto da un omaggio a “Videodrome” (1983) di David Cronenberg, forse meno claustrofobico e sorprendente, ma in grado di terrorizzare lo stesso lo spettatore con singolari trovate e gli effetti speciali di Sergio Stivaletti. La dimensione ‘da palazzo’, a differenza degli ambienti raccolti del cinema Metropole, è più estesa e, complice un blackout, offre così nuovi spunti. Un incubo ‘domestico’.

Parallela alle musiche di band new wave, altrettanto sovrapposte alle immagini sul grande schermo, la partitura di Simon Boswell conquista l’ascoltatore attraverso un mix di rock ed elettronica. L’opener del vinile pubblicato dalla Rustblade, Dèmonica, testimonia come tastiere e chitarre possano felicemente convivere. Tra i solchi di “Demoni 2″ (Original Soundtrack)” (2019), è possibile cogliere anche la snervante attesa di Life In T.V., stemperata dalla travolgente Salty’s Groove, e come Demons Groove ‘recuperi’ alcuni elementi di Dèmon di Claudio Simonetti per rinverdire la continuità tra le due pellicole. Al contrario, Blood And Fame, ennesima esibizione muscolare, accentua la disomogeneità tra i due commenti, rafforzata dalla funerea Close Up, impreziosita da vocalizzi femminili. Un differente sample vocale è, invece, al centro della vivace I’ll Be Right Back (Welcome To The World Of Demons). Videomix l’epica cavalcata finale.