Scape One – Migration

Scape One – ‘Migration’ (2012)

La classe di Scape One è fuori discussione. Kurt Baggaley conferma la sua vena anche in “Migration” (2012), stampato dalla AC Records. Un totem della musica electro, attivo da un trentennio. Un purista del genere, cresciuto con i lucenti miti di Detroit e tra le ombre di una differente Chicago. E, soprattutto, un costruttore di sogni analogici, come It’s In The Room e Life System. La title-track è, forse, meno appariscente, ma solida come da tradizione discografica, con A Different Room ad attutire i precedenti colpi.