Roberto Pregadio – Erika

Roberto Pregadio – 'Erika (Original Motion Picture Soundtrack)' (2013)

Erika (Patrizia Viotti), una graziosa ventenne tedesca, è ospite dell’anziano barone Laurana (Giuseppe Fortis), già amico della madre, presso la sua abitazione in un paesino siciliano. Libera e spregiudicata, Erika ha avuto precoci esperienze e non esita ad avere rapporti con Renato (Pierre Brice), il figlio maggiore del barone, destinato a un matrimonio di convenienza con Concettina (Carla Mancini). Mentre lo stesso barone stenta a frenare la propria attrazione per Erika, Luca (Bernard De Vries), il figlio minore rientrato a casa dopo una lunga assenza, subisce il fascino della giovane che, fingendo di amare per la prima volta, concede anche a lui le proprie grazie. Alla vigilia del rientro di Erika in Germania, il barone Laurana ha un improvviso attacco di paralisi. Luca si reca a Catania in cerca di un medico e, al ritorno, trova la ragazza tra le braccia di Renato. Luca, disperato, si uccide. Congedata Erika, Renato sposa lo stesso Concettina.

Descrizione

Una ragazza giovane, bella e disinibita, se non ninfomane. Un piccolo centro bigotto. Le maldicenze, il sesso, la ricchezza, il dramma. Sceneggiatura semplice, recitazione accettabile, budget basso. “Erika” (1971) è un modesto progetto a sfondo erotico di Filippo Walter Ratti, stavolta accreditato come Peter Rush, ex organizzatore della produzione e aiuto regista all’alba del cinema in Italia, in seguito occhio dietro la cinepresa per svariate commedie di taglio nazionalpopolare, così come per il dramma storico “Dieci Italiani Per Un Tedesco (Via Rasella)” (1962), per il documentario “Mondo Erotico” (1973) e per il giallo “I Vizi Morbosi Di Una Governante” (1976). Il suo film fu distribuito con largo anticipo rispetto il fortunato “Malizia” (1973) di Salvatore Samperi, ma non riscosse granché successo. Medesima la trama e l’ambientazione sicula. Differenti gli interpreti, poi ‘riciclati’ nell’horror “La Notte Dei Dannati” (1971).

Musica

Il lungometraggio è, però, ‘riscattato’ dal commento di Roberto Pregadio, pubblicato per la prima volta in cd dalla Beat Records Company. La tracklist di “Erika (Original Motion Picture Soundtrack)” (2013) offre all’ascoltatore settanta eterogenei minuti di musica, introdotti da un tema lounge per chitarra, clavicembalo e organo, Erika (Seq. 1). Lo stesso è frammentato, ripreso e variato con ritmi e strumenti, dal flauto ai sintetizzatori, in Erika (Seq. 4), Erika (Seq. 5), Erika (Seq. 7), Erika (Seq. 10), Erika (Seq. 11), Erika (Seq. 14), Erika (Seq. 15), Erika (Seq. 16) ed Erika (Seq. 17), Erika (Seq. 19) ed Erika (Seq. 20), strumentali per commentare stati d’animo in costante evoluzione. Tra i tribalismi di Erika (Seq. 2) e i brividi in note di Erika (Seq. 6) è collocata, invece, una traccia sorniona o quasi malinconica, Erika (Seq. 3). Le sorprendenti ‘divagazioni’ rock Erika (Seq. 8) ed Erika (Seq. 18) contrastano, infine, le malinconiche Erika (Seq. 13) ed Erika (Seq. 22).

Acquista la colonna sonora di “Erika”