Riz Ortolani – Il Consigliori

Riz Ortolani – 'Il Consigliori (Original Soundtrack)' (2014)

Thomas Accardo (Tomas Milian), giovane avvocato, è il figlioccio di don Antonio Macaluso (Martin Balsam), boss di Cosa Nostra, parte della cosca che ha esteso il suo dominio sulla costa occidentale degli Stati Uniti. Dopo un periodo trascorso dietro le sbarre, e innamorato di Laura Murcison (Dagmar Lassander), il ‘consigliori’ decide di ritirarsi per esercitare onestamente la propria professione. Un passo indietro contrario alle leggi mafiose. Ne approfitta Vincenzo Garofalo (Francisco Rabal) che, in breve, accoglie alcuni dissidenti e scatena una guerra contro la famiglia di don Antonio Macaluso. Le perdite inducono Thomas Accardo a riprendere il suo posto e ad accettare un incontro pacificatore. La famiglia Macaluso si trasferisce così in Sicilia e, spalleggiata dai Calogero, si riorganizza e affronta i Garofalo, a loro volta giunti sull’isola. Durante lo scontro definitivo, a vendetta compiuta, l’avvocato spira tra le braccia del padrino.

Un must per i fan di gangster movie. “Il Consigliori” (1973) è una co-produzione tra Italia e Spagna, girata in esterni a San Francisco e in Sicilia da Alberto De Martino, regista reduce da importanti ‘trasferte’ oltreoceano, utili per finalizzare “Femmine Insaziabili” (1969) e “L’Uomo Dagli Occhi Di Ghiaccio” (1971), destinato ad ambientare negli Stati Uniti anche il futuro “Una Magnum Special Per Tony Saitta” (1976). In scia al successo de “Il Padrino” (1972) di Francis Ford Coppola, la pellicola, con fotografia di Joe D’Amato e un ritmo blando, regala una manciata di spunti come, ad esempio, la figura dell’anziano boss velata di romanticismo, alcuni spettacolari inseguimenti automobilistici, i colori della terra d’origine dei malavitosi e la sparatoria finale, liberamente ispirata a quella avvenuta in via Lazio a Palermo, condotta da Totò Riina, Calogero Bagarella e Bernardo Provenzano, uno dei più cruenti regolamenti di conti della storia di Cosa Nostra.

La colonna sonora di Riz Ortolani è basata su due temi principali Tomas Theme e The Advisor. Il primo malinconico brano per archi, basso e batteria, arricchito dalle magiche note dell’armonica di Franco De Gemini, ripreso con variazioni più o meno ariose per archi e flauto. Il secondo meraviglioso funk in orbita poliziottesco con organo e ottoni in grande evidenza, le cui versioni alternative ne dilatano la gradevole resa sonora, con opportuni rallentamenti e digressioni lounge. Tra i solchi de “Il Consigliori (Original Soundtrack)” (2014), una ristampa in vinile a cura della Dagored, è possibile individuare, però, altri brani di assoluto valore quale la solare Music Flute, in chiave jazz, e Symphaty-Love, in scia a un arpeggio di chitarra elettrica. Oltre la marcetta Kermesse Folkloristica, a uso e consumo bandistico, la struggente Pupi Siciliani, il cui malinconico flauto rimarca le radici sicule della sanguinosa vicenda trasposta sul grande schermo.