Polysick – Digital Native

Polysick – 'Digital Native' (2012)

Egisto Sopor ha rivelato che durante la fase compositiva di “Digital Native” (2012) aveva in mente un mucchio di differenti immagini da cui prendere ispirazione. Il passaggio da una ‘sequenza’ all’altra è diventato il punto cruciale per una produzione ricca di suggestioni. Ciò che colpisce è la mancanza di uno stile dominante: l’amore per un sound volutamente vintage che avvolge i sussulti house, talune acidità, la sperimentazione tout court, le pulsioni ambientali, il culto delle visioni cosmiche e altri struggimenti IDM in chiave astratta. L’album del misterioso Polysick pubblicato dall’etichetta Planet Mu è una sorta di piccolo contenitore di musica elettronica senza tempo che spazia tra diversi stili e generi attraverso il calore, l’espressività dei toni scelti e gli strumenti utilizzati.