Pjusk – Tele

Pjusk – 'Tele' (2012)

Il titolo del terzo album del duo Pjusk è una parola tanto semplice quanto coincisa che in norvegese indica la formazione sotterranea del ghiaccio. Pertinente non solo per una release Glacial Movements, ma anche per descrivere al meglio il significato più intimo di un’opera complessa e da ascoltare senza interruzioni. Nove composizioni per un totale di cinquanta minuti in cui Jostein Dahl Gjelsvik e Rune Sagevik plasmano oscure trame sonore scalfite dal soffio di alcuni bordoni. “Tele” (2012) è puro astrattismo elettronico. Il duo dà prova delle proprie capacità esplorando le forme ambientali più fredde con tracce legate sia a paesaggi reali, in cui la presenza di nevi perenni e condizioni estreme non solo è metafora di un mondo spesso affascinante, ma decisamente inospitale.

Acquista “Tele”