Piero Umiliani – Colpo Gobbo All’Italiana

Piero Umiliani – 'Colpo Gobbo All'Italiana' (2019)

Orazio (Andrea Checchi) è un metronotte a Roma, in grado di accattivarsi le simpatie di tutti, ladruncoli compresi. Una sera, distratto da un fittizio alterco tra stranieri, la banca di quartiere è svaligiata da ignoti. A un passo dall’essere premiato per i dieci anni di onorata carriera, Orazio teme le ripercussioni che potrebbero scaturire dalla rapina. Il metronotte chiede aiuto a un gruppo di piccoli delinquenti per risalire ai responsabili. Gli stessi si rivolgono all’ex ladro Nando (Mario Carotenuto) per saperne di più. L’autore del colpo è un algerino che, rintracciato dai novelli detective, consegna la refurtiva. Nando assolda l’amico scassinatore Titillo (Aroldo Tieri) per aprire la cassaforte della banca, richiusa da Orazio alla scoperta del fattaccio, affinché il denaro ritorni al proprio posto. Il lunedì mattina, alla riapertura della filiale, nessuno si accorge dell’accaduto. Orazio, celebrato dai superiori per il suo lavoro, invita Nando e la banda in trattoria.

Descrizione

“I Soliti Ignoti” (1958) di Mario Monicelli il celebre antesignano del filone heist movie. Il film di un giovane Lucio Fulci il suo esatto opposto. La scalcinata banda criminale protagonista della vicenda non è interessata a impadronirsi di un tesoro al culmine della sua ricerca, semmai di restituirlo al legittimo proprietario, paradossalmente, una banca, senza che nessuno se ne accorga per evitare spiacevoli ripercussioni. “Colpo Gobbo All’Italiana” (1962) è un prodotto di seconda fascia nel quadro della golden age della risata all’italiana. Una commedia solida, dall’andamento vivace e dalle battute ancora taglienti, fondata su una godibile sceneggiatura di Bruno Corbucci e Giovanni Grimaldi. Una parodia recitata anche in maniera dignitosa da un eterogeneo cast composto da interpreti dalle carriere allora in divenire e immancabili caratteristi, entrambi all’ombra dei veri e propri divi. Suggestivi gli squarci di una capitale notturna in bianco e nero.

Musica

La colonna sonora di “Colpo Gobbo All’Italiana” (2019), pubblicata in vinile da Overdrive Records, è introdotta dalla voce di Gianni Meccia ne La Nottola Di Notte (Titoli), in seguito ripresa sia in versione per organo e pianoforte, La Nottola Di Notte (# 2), che per archi e ottoni ne La Nottola Di Notte (# 3). Il primo ‘cantautore’ della storia della musica italiana ritorna anche in Colpo Gobbo All’Italiana (# 8 – Sexy Twist) e in Quello Che Bolle In Pentola (Titoli Di Coda). Piero Umiliani delizia, invece, l’ascoltatore con un magistrale commento tra latin e smooth jazz, è il caso di Colpo Gobbo All’Italiana (# 2), Colpo Gobbo All’Italiana (# 3), Colpo Gobbo All’Italiana (# 5) e Lolita (Versione Film), mentre Colpo Gobbo All’Italiana (# 7) e Colpo Gobbo All’Italiana (# 9) costituiscono il lato quasi ‘pastorale’ dell’opera. Le atmosferiche Colpo Gobbo All’Italiana, Colpo Gobbo All’Italiana (# 4) e Colpo Gobbo All’Italiana (# 6) strumentali per alcuni momenti di tensione.

Acquista la colonna sonora di “Colpo Gobbo All’Italiana”