Piero Piccioni – Sono Un Fenomeno Paranormale – Babasciò

Piero Piccioni – 'Sono Un Fenomeno Paranormale - Babasciò (Original Motion Picture Soundtrack On A Double CD Set)' (2018)

Roberto Razzi (Alberto Sordi) conduce una trasmissione televisiva dedicata al paranormale. Il giornalista si diverte nello smascherare finti fachiri e presunti medium, svelandone i trucchi. Una volta in India per un servizio, il diffidente Roberto Razzi s’imbatte in altri imbroglioni e sedicenti santoni, ma anche un autentico guru, Babasciò (Donald Hodson). Dopo essere caduto dal dorso di un elefante, battendo la testa su di un ramo, l’uomo si ritrova in una clinica a Roma, in preda alle visioni e dotato di poteri eccezionali: è in grado di torcere posate, resuscitare gatti morti e perfino scatenare una tromba d’aria durante un party domestico. Più sgomento che eccitato, il mezzobusto televisivo riparte per l’India, in cerca di Babasciò che, dopo averlo fatto levitare verso di lui, gli farfuglia all’orecchio le ragioni essenziali della vita e della felicità e il segreto per profittare delle energie del corpo e dello spirito, al fine di rivelarle al mondo intero.

Descrizione

Satira new age. “Sono Un Fenomeno Paranormale” (1985) di Sergio Corbucci è un film diviso in due parti. La prima nega la seconda e viceversa. Indovinata l’idea del conduttore televisivo che punta il dito contro gli impostori dell’occulto, salvo dubitare delle proprie certezze una volta in India, patria del mistero, e risvegliatosi da un coma irreversibile in possesso di straordinari e inspiegabili poteri. Il personaggio caricaturale di Roberto Razzi è, inoltre, interpretato da un mattatore assoluto che, malgrado i soliti sketch, sfodera mimiche superlative, rivelatesi insufficienti per ‘salvare il lungometraggio. Meno riuscita la resa complessiva della parabola di uno scettico di professione che si ritrova a sperimentare il paranormale in prima persona. Il tema del mistico è affrontato in modo superficiale, negando la chance di assistere a un confronto critico, mentre abbondano i luoghi comuni propri di un cinema popolare. Il finale è brusco, se non irritante.

Musica

I sedici brani in stereo della stampa General Music più cinquantadue alternate take inediti. L’edizione in doppio cd Digitmovies della colonna sonora di Piero Piccioni è una gioia per i suoi numerosi fan. La tracklist di “Sono Un Fenomeno Paranormale – Babasciò (Original Motion Picture Soundtrack On A Double CD Set)” (2018) è introdotta da Overture – Gotta Get Away From You, canzone interpretata da Gail Berry, voce anche per le sognanti Half Way To The Moon e I’ll Go On Loving You che per la solare Devil Of Mine, versione cantata del tema principale Fly As High As You Can, ripreso e variato con arrangiamenti bossa nova in Persistently You, Summer Is You, You Persistently You e Double Intrigue. Mentre il lato folkloristico della vicenda è commentato dall’atmosferica Babasciò e dalla tribale Elephant Love Call, il muscolare funk di Teasing e Storm In A Tea Cup travolge l’ascoltatore. Deliziosa la digressione jazz Trip To Wonderland.

Acquista la colonna sonora di “Sono Un Fenomeno Paranormale – Babasciò”