Piero Piccioni – Il Boom

Piero Piccioni – 'Il Boom (Dalla Colonna Sonora Originale Del Film)' (2020)

Giovanni (Alberto Sordi) è un imprenditore edile la cui vita riserva, dietro una facciata di lusso e ricchezza, una situazione fallimentare che peggiora sempre più, aggravata dalla moglie Silvia (Gianna Maria Canale), ambiziosa e priva del senso della realtà. L’uomo, impossibilitato a restituire un prestito, ha chiesto aiuto finanziario a parenti e presunti amici ricevendo solo rifiuti quando, a sorpresa, la moglie di un ricco costruttore, Annetta (Elena Nicolai), lo convoca per un appuntamento. Giovanni sospetta che la signora intenda farne il suo amante, che gli propone, invece, di vendere una cornea al marito, cieco da un occhio, in cambio di un’ingente somma. Con un anticipo, Giovanni avvia nuovi progetti, riconquista la moglie e organizza una festa, invitando coloro che, nel recente passato, non lo aiutarono affatto. Tutto fila liscio, ma l’asportazione dell’occhio è ormai prossima. Una volta in clinica, Giovanni cerca una via di fuga dalla sala operatoria.

Descrizione

Gli anni del boom economico, della rinascita dell’Italia nel secondo dopoguerra, un miracolo che per il protagonista si trasforma in tragedia. L’ostinato imprenditore senza capitale conduce uno stile di vita che non può permettersi, è travolto dai debiti e diviene così il portavoce di una dilagante corruzione morale. Né scrupoli, né remore. “Il Boom” (1963), diretto da Vittorio De Sica, nasce in scia a quella sfrenata corsa verso il successo incoraggiata dalle decantate, seppur fallaci, circostanze nazionali e si pone quale amara lezione di vita: gli italiani sono ormai cambiati in peggio, troppo attratti dal culto del progresso e, soprattutto, dal denaro. Nonostante il ritmo da commedia, la sceneggiatura di Cesare Zavattini delinea una vicenda crudele, atto di denuncia nei confronti dei membri di una società moderna, disposti a soprassedere a qualsiasi pudore e a scavalcare il prossimo pur di raggiungere il proprio benessere e del proprio piacere.

Musica

Trentaquattro minuti di musica. Prima ristampa in vinile a cura di WHP. Mix di trascinanti brani ballabili, largamente evidenziati da titoli esemplificativi quali Big Room Hully Gully, Tony Twist e Calypso Transistor. Cruciale l’alternanza di tecniche compositive semplici ed efficaci, basate su mood divertenti o seri. E, soprattutto, una partitura ‘storica’, segnata dal primo utilizzo del samba da parte di Piero Piccioni per un film con uno dei più grandi attori comici del Novecento, ovvero Samba Della Ruta, connubio di raffinatezza stilistica e ritmo incessante, con la partecipazione delle quartetto vocale di Nora Orlandi. Una scelta destinata a trasformarsi in una sorta di marchio di fabbrica. La tracklist de “Il Boom (Dalla Colonna Sonora Originale Del Film)” (2020) annovera, inoltre, il sensuale dittico jazz composto da Spleen Economico e Nuovo Spleen Economico, oltre che Big-Ben Boom e Nuovo Boom, varianti ritmiche della dolce Organ Grinders Boom.

Acquista la colonna sonora de “Il Boom”