Piero Piccioni – Amore Mio Aiutami

Piero Piccioni – 'Amore Mio Aiutami (Colonna Sonora Originale Del Film)' (2015)

Giovanni (Alberto Sordi) è un uomo brillante, razionale e moderno, direttore di banca, felicemente sposato da dieci anni con Raffaella (Monica Vitti) e padre di un figlio. La loro relazione entra in crisi allorché Raffaella s’innamora di Valerio (Silvano Tranquilli), un giovane fisico nucleare conosciuto durante i concerti di musica da camera. La donna confida nella compressione del marito, invoca il suo aiuto per decidere se approfondire la relazione con la sua nuova fiamma – all’oscuro dei sentimenti di Raffaella – o restare con lui. Distrutto, Giovanni incontra il rivale e scopre che Valerio non nutre nulla nei confronti di Raffaella. Dopo un violento litigio, la routine di marito e moglie riprende con rinnovati affetti. Per allontanare Raffaella dal ricordo di Valerio, Giovanni decide di fare una crociera in Spagna. A sorpresa, c’è l’amante tra i passeggeri della nave e la donna è intenzionata a non rinunciare al suo amore. Sbarcati, Giovanni ritorna a casa da solo.

Descrizione

Trentenne con la fissa del tradimento in “Il Seduttore” (1954) di Franco Rossi. Incerto e vulnerabile uomo in cerca di moglie ne “Lo Scapolo” (1955) di Antonio Pietrangeli. Coniuge sull’orlo di una crisi a causa dei parenti della moglie in “Il Marito” (1957) di Nanni Loy e Gianni Puccini. Megalomane dalle scarse capacità imprenditoriali dopo la morte della moglie ne “Il Vedovo” (1959). Al vertice di un harem in “Scusi, Lei È Favorevole O Contrario?” (1966). In anticipo di un anno sull’introduzione della legge sul divorzio, “Amore Mio Aiutami” (1969), diretto e interpretato da Alberto Sordi rappresenta l’ultima tappa sul percorso cinematografico sul ‘maschio familiare’, fondata su uno ‘schema’ collaudato: la noia della vita borghese, il tradimento per riavviare il rapporto tra congiunti, le dolorose conseguenze del dolore. Un film drammatico, grottesco, dai risvolti patetici, sulla fragilità di una coppia che non ha segreti ed è travolta dagli eventi.

Musica

La partitura scritta da Piero Piccioni alterna brani romantici, è il caso dell’opener Amore Mio Aiutami, raffinati inserti cool jazz e digressioni lounge, per trentotto minuti di seduzione in note. Mentre il motivo di Miss Luna Special, con i vocalizzi di Nora Orlandi, è ripreso con inguaribile lirismo in Violino, dal nome dello strumento centrale anche in Barocco, Amanda’s Train, North Pole Penguin e Bossa Per Alberto offrono all’ascoltatore tre ulteriori pregevoli contributi in chiave bossa: leggeri e disimpegnati, su ritmi medi o lenti, con il solito incedere incalzante. La tracklist di “Amore Mio Aiutami (Colonna Sonora Originale Del Film)” (2015) annovera, inoltre, Luna Non Sei Nessuna, con il contributo scat del compositore e la voce di Gloria Paul, e Paso Doble Y Sentimental, dal curioso retroterra latino, con gli ottoni in primo piano. Amore Mio Aiutami (Nave Shake) un gradevole extra ballabile per la ristampa in vinile pubblicata dall’etichetta GDM.

Acquista la colonna sonora di “Amore Mio Aiutami”