Phantom Love – Phantom Love

Phantom Love – 'Phantom Love' (2013)

Gli addendi cambiano, il risultato no. Valentina Fanigliulo mette in soffitta sia il suo più noto e acclamato pseudonimo, Mushy, che la sua inconfondibile voce, trasformandosi nella misteriosa Phantom Love. Un alter ego in bianco e nero, strisciante e, come al solito, struggente. Il nuovo monicker trae diretta emanazione dal nome di una traccia apparsa all’interno del fortunato “My Life So Far” (2012), una piccola anticipazione dell’album “Breathless” (2012), continuando così il felice sodalizio con la Mannequin di Alessandro Adriani, etichetta per cui lavora anche come grafica.

In bilico tra dark ambient, krautrock e psichedelia, il 12” a nome “Phantom Love” (2013) si fonda ugualmente su atmosfere spettrali e toni scuri, elementi stilistici già cari alla producer romana, ma si proietta anche su sentieri meno battuti in passato. L’artista si muove con naturalezza tra soluzioni ipnotiche in Lotus e ritmi meccanici in Odeon Columns, mentre Psychic June e Tropical Illness rivelano, invece, quel lato più meditativo e rarefatto incastonato in un’anima artistica dalle complesse sfumature.