Nora Orlandi – Il Diario Proibito Di Fanny

Nora Orlandi – 'Il Diario Proibito Di Fanny (Original Motion Picture Soundtrack)' (2019)

Film a episodi. Nel primo, “Le Serve”, Fanny (Giovanna Lenzi) è una giovane contadina al servizio di una nobildonna, vittima, a causa della sua ingenuità, dell’amore morboso di una sua collega. Nel secondo, “Le Furberie Di Michele”, la napoletana Fanny, già oberata madre di nove figli, preferisce non utilizzare la pillola, scegliendo di non avere più rapporti sessuali con il marito per il timore di ulteriori gravidanze, ma quest’ultimo ricorre a uno stratagemma per convincerla. Nel terzo, “La Donna Di Ghiaccio”, Fanny non cede ai desideri del fidanzato per un senso di repulsione, vincendo la propria ritrosia dopo una visita dal medico. Nel quarto, “La Provetta Non È Un Padre”, Fanny decide, contro il volere di un marito impotente, di ricorrere alla fecondazione artificiale. Dopo aver avuto un bambino grazie a tale rivoluzionario procedimento, l’uomo si ritrova a dover pagare le spese per il mantenimento di un figlio che non avverte come proprio.

Descrizione

Quattro protagoniste, donne degli anni Sessanta, accomunate dal medesimo nome, alle prese con perversioni e deviazioni sessuali, desiderose di avere un maggiore controllo sul proprio corpo. “Il Diario Proibito Di Fanny” (1968) è una delle prime esperienze da regista di Sergio Pastore, futuro occhio dietro la cinepresa per “7 Scialli Di Seta Gialla” (1972) e, soprattutto, sceneggiatore e produttore, vertice della casa di produzione Mezzogiorno Nuovo D’Italia, con la quale firmò pellicole di genere a basso costo nel corso degli anni Ottanta fino al suo improvviso e prematuro decesso. L’ex giornalista di “Paese Sera”, sedotto dal mondo del cinema, è stato anche il marito dell’attrice protagonista assoluta della sua opera, sposata in seconde nozze dopo la relazione con la ballerina e attrice turca Aïché Nana, autrice di uno strip-tease all’interno del locale Il Rugantino di Roma nel 1958, evento citato da Federico Fellini ne “La Dolce Vita” (1960).

Musica

La variegata colonna sonora di Nora Orlandi connota al meglio le alterne vicende delle protagoniste sul grande schermo: è il caso, ad esempio, delle ‘partenopee’ Il Diario Proibito Di Fanny (Temino Popolare) e Il Diario Proibito Di Fanny (Tarantella), così come de Il Diario Proibito Di Fanny (Love Theme) e Il Diario Proibito Di Fanny (Romantica Promenade), dominate dai vibrafoni. L’edizione cd “Il Diario Proibito Di Fanny (Original Motion Picture Soundtrack)” (2019), una release Quartet Records, presenta, inoltre, sia il lato evasivo della compositrice, Il Diario Proibito Di Fanny (Luna Park), che quello più avanguardistico, come nel corso de Il Diario Proibito Di Fanny (Psichedelico) e Il Diario Proibito Di Fanny (Paura E Sensualità), più le campane e l’organo de Il Diario Proibito Di Fanny (Atmosfera Religiosa) e brani ballabili quali Il Diario Proibito Di Fanny (Shake), Il Diario Proibito Di Fanny (Lounge Per Fanny) e Il Diario Proibito Di Fanny (Fox-Trot).

Acquista la colonna sonora de “Il Diario Proibito Di Fanny”