Netherworld – Mørketid

Netherworld – 'Mørketid' (2007)

Quando il sole non sorge all’orizzonte e l’inverno artico avvolge il paesaggio. Un periodo buio, freddo, rigido, identificato da un termine in norvegese, pertinente per un album Glacial Movements, ovvero “Mørketid” (2007). La musica di Alessandro Tedeschi, meglio noto come Netherworld, non solo ne introietta i cromatismi e le sfumature, ma fa propria la condizione ‘isolazionistica’ ricorrendo ad alcuni frammenti, in seguito campionati e trasformati in qualcosa di elettronicamente nuovo, mediante l’ausilio di sintetizzatori e software. Una scelta artistica cruciale per garantire all’ascoltatore sia un’esperienza sonora finanche emotiva che, di conseguenza, un’alternativa visione in note di affascinanti aree marine e terrestri collocate all’estremo nord del mondo.

Acquista “Mørketid”