Morphology – Urania’s Mirror Remixes

Morphology – 'Urania's Mirror Remixes' (2011)

Alcuni singoli preparatori, poi l’album “Urania’s Mirror” (2010). Un buon modo per presentarsi a vecchi e nuovi seguaci electro. È stato facile lasciarsi sedurre dalle trame gelide di Michael Diekmann e Matti Turunen, persino potenziali architravi su cui costruire qualcosa di differente. Il definitivo lancio dei Morphology passa anche attraverso un’iniziativa della Zyntax Motorcity. “Urania’s Mirror Remixes” (2011) un atto dovuto. Il remix di Absence Of Matter firmato dagli Hardfloor non stravolge il brano originale, lo rende solo meno spigoloso. Tagliente Hydrus Constellation a cura di Headnoaks. Sorprendente BIT Space firmata Legowelt, che non viola l’atmosfera preesistente, ma aumenta i giri del motore. La robusta versione di Arne Weinberg di Into The Unknown annulla il feeling astratto della traccia con un approccio più sperimentale.

Acquista “Urania’s Mirror”