Mark E – Shelter

Mark E – 'Shelter' (2019)

La stravagante copertina del doppio singolo “Sky Horn” (2016) ha associato per la prima volta il nome di Mark E al logo della Public Release. Tre anni dopo, quest’ultimo è scomparso, così come i colori sgargianti. Il lettering è divenuto più intrigante e l’immagine di Yoko Takahashi, centrata su fondo nero, riprende il titolo dell’opera: “Shelter” (2019). La ventesima uscita dell’etichetta americana evidenzia la grande padronanza di Mark Evetts della materia house. L’opener Shake, in risalto sia per il suo groove trascinante che per i sample vocali, seduce sin dal primo ascolto e, tra una pausa e una ripartenza, crea le condizioni per lanciare l’energica title-track, marcata dall’ampio ricorso a percussioni ‘organiche’. Sorprendente anche la melodiosa M-54, dal retroterra quasi electro. La finale Shinkansen, ispirata dall’omonima rete ferroviaria giapponese di treni ad alta velocità, ha un ritmo più compassato, ma dall’alto tasso ipnotico.