Mark Barrott – Sketches From A Distant Ocean

Mark Barrott – 'Sketches From A Distant Ocean' (2019)

Come vincere la paura di un pentagramma senza note. Mark Barrott è ritornato in Uruguay per superare il blocco creativo iniziato a seguito della pubblicazione di “The Pathways Of Our Lives” (2017) che, al netto delle pregresse registrazioni per l’album “Nature Sounds Of The Balearics” (2018) e del remix di Waves per ROTLA, lo aveva allontanato dalle scene nell’ultimo biennio. Le riflessioni in prossimità dell’Atlantico hanno indotto l’artista britannico a riallacciare il suo rapporto con la materia musicale: “Sketches From A Distant Ocean” (2019), una release International Feel Recordings, è la prima emanazione creativa, o un’altra immaginifica via da percorrere per sfuggire alla routine quotidiana. Un crescendo in quattro tappe. Le chitarre hawaiane di Galileo, gli echi bossa nova in Low Lying Fruit, la nenia trip-hop di The Rowing Song, il preludio allo magico connubio tra ambient, field recording e il canto di un bambino in Xarracó.