Luis Bacalov – Summertime Killer

Luis Bacalov – 'Summertime Killer' (Original Motion Picture Soundtrack)' (2015)

Ray Castor (Christopher Mitchum) ha assistito al barbaro assassinio del padre da parte di alcuni malavitosi quando era un bambino. Qualche lustro dopo, di paziente attesa, il ragazzo è intenzionato ad attuare la sua vendetta nei confronti dei quattro che l’hanno reso un orfano. In sella alla sua scintillante motocicletta, inizia la loro ricerca in giro per il mondo. Il primo è ucciso nel suo ufficio a New York; il secondo muore mentre è nell’affollata metropolitana di Roma; il terzo con un proiettile nelle costole. Il quarto, Lazaro Alfredi (Raf Vallone), è il proprietario di un’azienda vinicola in Portogallo ed è quasi inavvicinabile, perché informato dal colluso poliziotto John Kiley (Karl Malden) che un misterioso e giovane killer ha iniziato una personale mattanza di suoi mafiosi. Per farlo uscire allo scoperto, Ray Castor rapisce sua figlia, Tania Alfredi (Olivia Hussey) ma, dopo i primi contrasti, finirà per innamorarsi di lei e ciò complicherà il suo piano.

“Summertime Killer” (1972), altresì noto come “Ricatto Alla Mala”, è una co-produzione tra Francia, Italia e Spagna, distribuita in Italia solo nel 1975. Un rape and revenge movie sui generis, perché privo dell’umiliazione o dello stupro di una donna da parte di uno o più banditi, la principale delle caratteristiche contraddistinguono il celebre filone ‘inaugurato’ da “L’Ultima Casa A Sinistra” (1972) di Wes Craven. Nel complesso, il progetto di Antonio Isasi Isasmendi appare solido, con svariate scene d’azione e di suspense, drammi e intrighi, esplosioni e armi in quantità, più gli inseguimenti in motocicletta, che elevano il contrasto tra le scene girate con sfondi metropolitani e le ambientazioni brulle e sabbiose. Da segnalare anche l’interpretazione da parte degli attori, la sceneggiatura ricca di spunti, malgrado una certa prevedibilità circa la storia d’amore che coinvolge il vendicatore dal cuore di ghiaccio e la dolce Tania Alfredi.

Suggestiva la colonna sonora di Luis Bacalov, parzialmente eseguita e vocalizzata dai Country Lovers, gruppo spalla del compositore argentino per i titoli di testa Run And Run, una canzone dai rimandi country contraddistinta da ariose aperture di archi, e la ballata Like A Play, nel solco della tradizione di The House Of The Rising Sun. Entrambe sono, poi, ascoltabili come strumentali tra le versioni alternative contenute nella ristampa Rambling in cd di “Summertime Killer (Original Motion Picture Soundtrack)” (2015). La melodia latina Lisboa’s Tram precede la vera sorpresa del lotto, la dissonante The House On The Lake, con interventi di legni, ottoni e pianoforte, la cui seconda parte riecheggia l’introduzione del tema di “Milano Calibro 9” (1972). Stratosferico, invece, il dittico rock composto dall’acida The Summertime Killer e dalla ritmata Motorcycle Circus. Una progressione di sette minuti per batteria, basso e chitarra elettrica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.