Luis Bacalov – L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione

Luis Bacalov – 'L'Uomo Che Sfidò L'Organizzazione (Original Motion Picture Soundtrack)' (2015)

Aeroporto di Fiumicino, Roma. Un giorno come tanti. Il cielo è sgombro da nuvole. Ordinario traffico aereo. Diligenti passeggeri, tra cui Maggie (Karin Schubert), scendono dalla scaletta di un velivolo della Somali Airlines, pronti per essere trasferiti via shuttle bus verso il terminal. Ad attenderli, in posizione defilata, c’è Steve (Howard Ross), un addetto ai bagagli. Dopo aver intercettato lo sguardo di Maggie, la sua complice, l’uomo procede allo svuotamento della stiva, prestando attenzione a ciò che maneggia. Una volta a bordo del mezzo di servizio, si allontana verso il deposito. Tra bauli e borse da viaggio, casse e valigie di pelle, Steve individua l’oggetto della sua ricerca e, mediante un tubo, riempie di droga le tasche della sua giacca, di fronte allo sguardo di ignari finanzieri. In realtà, ha sostituto la stessa con un’identica quantità di bicarbonato. E, consegnata la giacca all’organizzazione criminale, può rivendere la preziosa ‘merce’.

È il vibrante inizio dell’ennesimo film d’azione che ibrida una certa ironia di fondo alle trame del poliziesco, con proiettili, agguati, scazzottate e inseguimenti, realizzati con il contributo dello stuntman Rémy Julienne. Steve ha, infatti, rubato anche i documenti dell’agente speciale McCormick (Stephen Boyd), a bordo dello stesso aereo di Maggie: li utilizzerà per garantirsi un passaggio sicuro all’estero e godersi i proventi da oltre un miliardo della vendita, ma dovrà anche mettersi in salvo sia dai suoi precedenti ‘datori di lavoro’ che dai russi che attendevano il carico di stupefacenti, oltre a fare i conti proprio con McCormick. “L’Uomo Che Sfido L’Organizzazione” (1975) è tra le ultime pellicole di Sergio Grieco, regista e sceneggiatore per decadi, la cui carriera è conclusa dal soggetto per un classico quale “Quel Maledetto Treno Blindato” (1978) di Enzo G. Castellari.

La colonna sonora di Luis Bacalov è stata a lungo una rarità. L’edizione cd della Beat Records Company de “L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione (Original Motion Picture Soundtrack)” (2015) ha reso disponibile una manciata di brani declinati in chiave funk, nel solco del sound di pellicole coeve, è il caso di L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione (Seq. 1 – Titoli) e L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione (Seq. 2 – Chase), che convergono nella più lunga Fandango. I rimandi western de L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione (Seq. 3 – Tema Mack Versione Fischio), con annessa armonica, l’atmosfera dissonante de L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione (Seq. 4 – Suspance), le sublimi note di pianoforte de L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione (Seq. 5 – Love Theme) gli altri elementi di una partitura varia, impreziosita dalle divertenti L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione (Seq. 7 – Mariachi) e L’Uomo Che Sfidò L’Organizzazione (Seq. 11 – Burlesque). Da riscoprire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.