Luciano Michelini – Morte Sospetta Di Una Minorenne

Luciano Michelini ‎– 'Morte Sospetta Di Una Minorenne (Original Motion Picture Soundtrack In Full Stereo)' (2016)

Il brutale assassinio di Marisa (Patrizia Castaldi), nipote del banchiere Gaudenzio Pesce (Massimo Girotti), sconvolge Milano. Il commissario Germi (Claudio Cassinelli) indaga sull’accaduto. Con l’aiuto di un ladruncolo, Giannino (Adolfo Caruso), il poliziotto si finge scippatore ai danni di prostitute per carpire informazioni dal contenuto delle borsette. Le indagini lo conducono a un fantomatico sindacato per collaboratori domestici che, in realtà, opera nell’ambito della prostituzione minorile e, su segnalazione di una escort (Lia Tanzi), faccia a faccia con il protettore Raimondo (Franco Alpestre), già ospite della pensione dove risiedeva Marisa. Lì rinviene alcuni blocchetti di assegni della banca di Gaudenzio Pesce e, dopo aver inseguito due sgherri, sventa il sequestro del figlio di un industriale, recuperando un ingente riscatto in contanti. Il commissario Germi, i cui metodi non sono tollerati dal questore (Mel Ferrer), decide così di andare fino in fondo.

Racket della prostituzione e sequestri di persona. Intrighi e offuscamenti. Un uomo determinato e inviso ai suoi superiori. L’azione della polizia frenata da leggi antiquate e le consuete critiche nei confronti della magistratura. Il capoluogo meneghino freddo e indifferente. Una lunga scia di sangue. “Morte Sospetta Di Una Minorenne” (1975), diretto dal poliedrico Sergio Martino, è una sorta di ‘compendio’ della migliore produzione di genere made in Italy. Un film dai molteplici spunti, dal titolo fintamente pruriginoso, con battute ironiche alternate a inseguimenti e omicidi e dagli immediati rimandi al campione d’incassi, proiettato nel corso della primavera sui grandi schermi, “Profondo Rosso” (1975) di Dario Argento: il volto di una donna infranto contro una finestra, l’estetizzazione coreografata dei delitti, una gag avente come fulcro un’automobile sgangherata e l’uso della soggettiva del killer. La parola d’ordine era ‘contaminazione’.

L’edizione cd della Digitmovies di “Morte Sospetta Di Una Minorenne (Original Motion Picture Soundtrack In Full Stereo)” (2016) rivela il triplice registro sonoro adottato da Luciano Michelini per una partitura a lungo nell’ombra. Il primo è fondato sul tema Morte Sospetta Di Una Minorenne (Titoli) e versioni alternative che, in scia a un notevole crescendo di basso, batteria e organo, rimanda a quello gobliniano di “Profondo Rosso” (1975). Il secondo è di derivazione poliziesca, con musica ritmata per inseguimenti e agguati, sviluppata in Morte Sospetta Di Una Minorenne (Prima Aggressione) o Morte Sospetta Di Una Minorenne (Fuga). Il terzo è esplicitato dall’allegra Morte Sospetta Di Una Minorenne (Furti E Prostitute) e dall’ariosa Morte Sospetta Di Una Minorenne (Valzer Di Gioia). Menzione a parte per il malinconico arpeggio di chitarra nel corso di Morte Sospetta Di Una Minorenne (Morte Di Un Amico E Titoli Di Coda). Un finale amaro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.