Leftfield – Leftism

Leftfield – 'Leftism' (1995)

Un viaggio attraverso la breve storia della musica elettronica. Senza confini, stili e, soprattutto, dalla destinazione finale incerta. “Leftism” (1995), una release Columbia e Hard Hands, l’esaltazione della creatività e dell’ecletttismo. L’innovativo album d’esordio di Neil Barnes e Paul Daley, in arte Leftfield, è tra le pietre miliari di un genere controcorrente, indefinito, se non indefinibile, in cui convergono acid, dub, techno, downtempo, trip hop e breakbeat. Le migliori e disparate influenze sonore di metà anni Novanta per un non prestabilito incrocio tra ritmi jungle e sussulti trance. Basso, batteria, sintetizzatori e strumenti etnici come il berimbau in Afro Left, a cui aggiungere la voce di John Lydon in Open Up. L’involontario canto del cigno della scena rave.

Acquista “Leftism”