Koss – Ocean Waves

Koss – 'Ocean Waves' (2010)

Ritornare sui propri passi e stravolgere il precedente percorso: “Ocean Waves” (2010). Un artista versatile come Kuniyuki Takahashi dimostra così di potersi spingere oltre downtempo, jazz o house, declinando un medesimo canovaccio sonoro in due modi: Ocean Waves (Return To Ring Mix) e Ocean Waves (Mercury Dub). Più organica la prima, saltellante la seconda. Un’operazione intrigante perché, in principio, Ocean Waves era stata tra i punti di forza dell’album ambient “Ancient Rain” (2008), altrettanto su Mule Electronic. Anche Marcus Henrkisson e Sebastian Mullaert, poi collaboratori di Koss in “The Möllan Sessions” (2011), si cimentano in un remix, il memorabile Ocean Waves (Minilogue Moves The Waves To The Woods) per undici minuti di emozioni contrastanti.