Joris Voorn – Re: From A Deep Place

Joris Voorn – 'Re: From A Deep Place' (2008)

“Just because it’s on the radio doesn’t mean we have to suspend belief in the evidence of our senses”. Un’interessante citazione estratta da “Rumore Bianco” (1985), celebre romanzo dello scrittore statunitense Don DeLillo, al centro della copertina di “Re: From A Deep Place” (2008), primo 12” Green contenente alcuni remix dell’ottimo “From A Deep Place” (2007) di Joris Voorn, già autore di un monumentale “Future History” (2004), probabilmente, uno degli album techno più belli mai realizzati nei primi anni Duemila. Il dj e produttore olandese affida due tracce alle sapienti mani di due fidati collaboratori, Deetron e Technasia. Blank un esercizio dub, No Revolution, maggiormente destrutturata, fa perno sul campione vocale per una nuova andatura tech house.