Johnny Jewel – Digital Rain

Johnny Jewel – 'Digital Rain' (2018)

Non una collezione di suoni, ma di stati d’animo. Entrambi ispirati dalla pioggia, a lungo assente nelle giornate di Johnny Jewel, segnate dal caldo di Los Angeles. “Digital Rain” (2018), pubblicato dalla propria Italians Do It Better, è un album senza chitarre, percussioni e testi, dal retroterra quasi distopico, influenzato dal cinema di fantascienza di tre decadi fa e nostalgico nel profondo. Nonostante la breve durata, la sua particolarità giace in un carattere sonoro analogico, indistinto o, meglio, nebuloso, in grado di mutare forma, al pari delle nuvole che talvolta oscurano la luna, il cui fluido contenuto rievoca eventi atmosferici e ricordi che si confondono una volta tradotti in un flusso di diciannove movimenti. Ispirati, ad esempio, dalla grandine che, tamburellava sul tetto della precedente abitazione del musicista a Houston, dalla brina che ricopriva le strade di Portland, dalla neve di Montreal e, soprattutto, dalla nascita di una figlia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.