Jay Daniel – School Dance EP

Jay Daniel – 'School Dance Ep' (2015)

Il centrino è a righe orizzontali. La grafia semplice. Uno studente è ritratto sull’altro lato. “School Dance EP” (2015) di Jay Daniel non è, però, un disco scarabocchiato da nascondere sotto il banco, ma la prima uscita della sua etichetta, battezzata Watusi High. L’ultimo dei talenti della Detroit più inspirata, figlio della cantante Naomi Daniel, realizza ora il suo piccolo sogno e s’incammina a testa alta lungo un sentiero house.

La label è destinata a trasformarsi in contenitore di musica senza sbavature. Il produttore ha le idee chiare, la sua carriera è in ascesa tra un 12”, “Scorpio Rising” (2013) per la Sound Signature di Theo Parrish, e il primo lavoro espanso, “Karmatic Equations” (2014), sulla Wild Oats dell’amico Kyle Hall. Il proprio sound ancora in evoluzione.

Oggi ascolto soprattutto jazz, perché è il genere più influente nel mondo della musica. All’inizio ciò non mi era chiaro, ma è da studiare come flusso di coscienza.

L’impronta old school house è evidente. Il retroterra techno un’altra sfumatura. Il debutto al Movement Festival nel 2012, la serie di party Fundamentals, l’esperienza nella Boiler Room, le continue sortite oltreoceano e l’etichetta di ‘predestinato’: la maturità è dietro l’angolo per chi ha deciso di fare musica sin da giovanissimo.

Thank U Jay e Anything With A Moonroof gli esperimenti in chiave deep. Due tracce dai toni torbidi, con scricchioli annessi e scanalature molto profonde. La prima scomposta in clap, snare, una gradevole bassline e un campione vocale che, ripetuto a oltranza non ne compromette l’ascolto. Inserti melodici ne migliorano la capacità complessiva.

La seconda presenta, invece, un incedere sonnacchioso, ma è colpa della mole di polvere accumulatasi su kick e hi-hat. All’inizio i sintetizzatori gracchiano, poi irradiano l’atmosfera. Il calore aumenta poco alla volta, ma la traccia s’interrompe sul più bello. Non c’è, però, amaro in bocca. Soltanto tanta voglia per un’altra release del genere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...