Guido & Maurizio De Angelis – 2019 Dopo La Caduta Di New York

Guido & Maurizio De Angelis – '2019 Dopo La Caduta Di New York (Original Motion Picture Soundtrack)' (2020)

Venti anni sono trascorsi dalla fine dell’ultima guerra nucleare. La monarchia degli Eurac che unisce l’Europa all’Africa e agli altopiani del Tibet, e che ha scatenato il conflitto contro il resto del mondo, ha trionfato. Il pianeta è ridotto a un putrescente deserto radioattivo, abitato da uomini senza futuro. Le bombe atomiche hanno prodotto orribili mutazioni genetiche e annullato la fertilità. Parsifal (Michael Sopkiw), un moderno cavaliere campione di rozzi tornei automobilistici, è incaricato dai rivali dell’Unione Panamericana, di individuare l’ultima fertile, nascosta tra le macerie di New York, pallida copia della tecnologica città di un tempo, trasformata in una sorta di lager presidiato da forze militari Eurac e da bande di mercenari, i cui cittadini superstiti sono sottoposti a tremendi esperimenti nel tentativo di salvare la specie umana. Il premio in palio è un posto sulla nave interstellare che trasporterà i semi dell’uomo su nuovi pianeti abitabili.

Un solitario suonatore di tromba si produce in un assolo sulle rive del fiume Hudson, con lo skyline di una devastata Manhattan sullo sfondo: è la sequenza iniziale di “2019 Dopo La Caduta Di New York” (1983), un autentico cult del cinema post-apocalittico made in Italy, la cui sceneggiatura, a cura di Ernesto Gastaldi, è antecedente a quella del celebre “1997: Fuga Da New York” (1981) di John Carpenter, precedentemente scartata dai produttori perché considerata troppo rischiosa. Quando la grande stagione dei generi è prossima a chiudersi, l’ultimo colpo di coda lo sferra Sergio Martino, da sempre attento esploratore degli stessi. Coadiuvato da un comparto tecnico d’eccezione, il regista accetta la sfida di ricostruire sullo schermo uno scenario distopico popolato da uomini scimmia e cyborg, guerrieri e mangiatori di ratti, alla guida di astronavi e auto corazzate, cavalli e motociclette, spesso geniali modellini creati da Massimo Antonello Geleng.

La prima stampa in cd di “2019 Dopo La Caduta Di New York (Colonna Sonora Originale)” (2020), a cura della Beat Records Company in collaborazione con Cabum, consente all’ascoltatore di approfondire in note una delle partiture più singolari dell’imponente discografia di Guido & Maurizio De Angelis. Le loro musiche rafforzano lo scenario distopico, trasmettendo un feeling malinconico. Non c’è futuro nella Grande Mela in macerie. Le esplosioni e le urla sul grande schermo sono affiancate da dialoghi ridotti al minimo: al culmine della triste melodia intonata dall’iconica tromba di 2019 Dopo La Caduta Di New York – Seq. 1, i sintetizzatori divengono centrali per commentare le sequenze della pellicola, aggiungendo ritmo all’azione o, spesso, creando ellittiche o vibranti atmosfere. Una scelta stilistica spiazzante ma precisa, condivisa con il regista, a conferma di una sintonia d’intenti con i suoi collaboratori, padroni degli elettrofoni.