Gianni Ferrio – Un Dollaro Bucato

Gianni Ferrio – 'Un Dollaro Bucato' (2019)

Gary (Giuliano Gemma) e Phil (Nazzareno Zamperla) sono due fratelli che, al termine della guerra di secessione, hanno abbandonato il paese di origine in cerca di fortuna. Gary è stato ingaggiato da McCory (Pierre Cressoy), un uomo senza scrupoli, per uccidere un misterioso straniero che interferisce nei suoi loschi affari. Prima di ucciderlo, Gary si accorge che è, in realtà, Phil. Il suo esitare costringe gli sgherri di McCory ad aprire il fuoco su entrambi. Phil muore, Gary è colpito accidentalmente dal fratello, ma la sua pallottola urta contro un dollaro che portava come ricordo nel taschino del panciotto. Una volta in forze, Gary decide di vendicarsi, ma sua moglie Judy (Evelyn Stewart) è ostaggio di McCory e lo sceriffo, al quale si rivolge in cerca di aiuto, è dalla parte del fuorilegge. È necessaria un’impresa per iniziare una nuova vita.

Il poetico “Un Dollaro Bucato” (1965) è uno dei quattro western girati da Giorgio Ferroni, all’alba del boom del genere sdoganato dodici mesi prima dal celebre “Per Un Pugno Di Dollari” (1964) di Sergio Leone. Nonostante il ricorso ai tradizionali canoni del filone, il film è abbastanza solido, conferma la maturità di un artigianato del cinema, specie in merito alla struttura dell’avventurosa vicenda e alla densità ritmica di ogni singola sequenza, con quella conclusiva, e notturna, che dimostra quanto il genere all’italiana abbia cominciato a distaccarsi dal quel modello a stelle e strisce. L’azione è, non a caso, cruciale, ormai in scia allo stile dei ‘classici’ allora contemporanei che, oltre alle sparatorie da copione, rimarca anche la condizione drammatica di un uomo vittima di un possidente locale, desideroso di un riscatto, costretto ad assistere alla morte del fratello, all’allontanamento della moglie e alla reiterata assenza della giustizia.

Gianni Ferrio è l’autore del commento sonoro. Il compositore, tra i collaboratori di Mina, è annoverato, a torto, tra gli specialisti del sound della commedia sexy, ma ha firmato anche una quindicina di partiture per pellicole western. La colonna sonora di “Un Dollaro Bucato” (2019), ristampata in vinile dalla Silva Screen Records Ltd., testimonia una volta in più come A Man… A Story (Vocal), cantato da Fred Bongusto, godette di un certo successo, raggiungendo il vertice delle classifiche dopo essere stato tradotto in italiano come Se Tu Non Fossi Bella Come Sei. Il motivo principale è riadattato in versione sinfonica, è il caso di Pistoleros In Agguato, o variato in chiave drammatica e tensiva, come in La Trappola Mortale, Il Ricercato o Quando Eravamo Nel Sud, che presentano un maggiore ricorso alle sezioni archi o fiati. Il sognante tema d’amore Give Me Back è riproposto anche in versione cantata dalla splendida voce di Lydia MacDonald.