Franco Micalizzi – Laure

Franco Micalizzi – 'Laure (Colonna Sonora Originale Del Film)' (2015)

Figlia del pastore Olsen (Lloyd Nelson), Laure (Annie Belle) è una bella e disinibita diciassettenne che vive a Manila, avida di ogni possibile esperienza erotica e, vagamente, interessata a studi etnologici. Dopo aver conosciuto il documentarista inglese Nicholas (Al Cliver), Laure decide di seguirlo in una spedizione presso il popolo dei Mara, le cui usanze sessuali sono al centro degli studi del professore Morgan (Orso Maria Guerrini). Prima della partenza, Nicholas e Laure decidono di sposarsi, perché hanno scoperto di condividono anche la convinzione che amare significhi concedere libertà al partner. Guidati dall’ambiguo Arawa (Eddy Joaquim), insieme al professore Morgan e alla sua ‘amica’ Myrte (Emmanuelle Arsan), i due raggiungono l’isola di Emmelle. Qui Laure si rende conto delle vigliaccherie dei suoi compagni. Anche Nicholas la delude e, dopo una notte orgiastica, è abbandonata dagli indigeni al suo destino.

Descrizione

“Laure” (1976) è una compiaciuta manifestazione di uno sfrenato libertinaggio, propinato in un quadro tanto esotico quanto decadente. Il film è nato in scia al pruriginoso “Emmanuelle” (1974) e, a lungo, accreditato a un soggetto anonimo, coadiuvato dietro la cinepresa dal direttore della fotografia Roberto D’Ettore Piazzoli. Il misterioso uomo dietro la cinepresa è stato, probabilmente, il francese Louis-Jacques Rollet-Andriane, alto funzionario dell’UNESCO a Bangkok, marito di quella Emmanuelle Arsan, presunta autrice del soggetto dell’altra pellicola. Un deus ex machina, artefice anche della sceneggiatura, impossibilitato a firmare la pubblicazione di materiali erotici riportanti i propri dati anagrafici. La pellicola fu girata nelle Filippine durante la stagione delle piogge, con sequenze filmate in luoghi infestati dai ribelli, condizione che determinò l’assegnazione di una scorta dell’esercito alla troupe per ovvi motivi di sicurezza.

Musica

Franco Micalizzi è l’autore di un commento dalle sfumature esotiche ed erotiche. “Laure (Colonna Sonora Originale Del Film)” (2015), una ristampa in vinile Four Flies Records e GDM, è introdotta dalle percussioni di Mara’s Theme, suonate da Tony Esposito, e dalle voce di Roberto Davini e dai cori delle Baba Yaga in Emmelle. La title-track è una piccola gemma, con sovrapposizione di archi e chitarra acustica o elettrica, oltre a una manciata di note al pianoforte, eseguite da Enrico Pieranunzi. Superlativa anche Manile, dall’evidente retroterra ‘blaxploitation’, un tratto comune a una precedente partitura del compositore quale “Chi Sei?” (1974), e dal groove irresistibile, ‘distante’ dall’alone di mistero che avvolge, invece, Atmosfera A Manila. Crescendo è, infine, celebre per essere sostenuta dal battimento delle mani del percussionista sui bongos e dalla voce di una delle tre coriste che simula un amplesso attraverso sospiri di crescente intensità.