Franco Micalizzi – Il Giustiziere Sfida La Città

Franco Micalizzi – 'Il Giustiziere Sfida La Città (Original Motion Picture Soundtrack In Full Stereo)' (2010)

Dopo alcuni anni, l’ex bandito Rambo (Tomas Milian) ritorna a Milano, desideroso d’incontrare un vecchio amico, Pino (Mario Piave), oggi vigilante privato, che proverà a coinvolgerlo nel suo lavoro. Quest’ultimo muore, però, nel corso delle indagini sul sequestro di Giampiero (Alessandro Cocco), figlio di un ingegnere, disposto a pagare un ingente riscatto. Rambo si trasforma così in ‘giustiziere’ per vendicare Pino e liberare il bambino, chiedendo ‘consiglio’ a don Paternò (Joseph Cotten) per individuare i rapitori, capeggiati dal suo rivale Conti (Luciano Catenacci). Rambo è così invischiato in un scontro tra bande, pronte ad allearsi per eliminarlo. Il giustiziere è abile nell’individuare il nascondiglio e liberare Giampiero, uccidere i malviventi e ritrovarsi faccia a faccia con don Paternò per la ‘resa dei conti’. Ultimo atto prima di ripartire senza destinazione, ma solo dopo aver regalato una moto a Luigino (Duilio Cruciani), il figlio di Pino.

C’è un Rambo prima di “Rambo” (1982). Non un veterano della guerra del Vietnam, come quello descritto tra le pagine del romanzo “First Blood” (1972) di David Morrell, che costituirà il punto di partenza per il film di Ted Kotcheff con Sylvester Stallone. Il Rambo ‘all’italiana’ di Umberto Lenzi, al centro de “Il Giustiziere Sfida La Città” (1975), è un uomo in moto, con fazzoletto, occhiali e berretto. Un vendicatore ‘personale’ che, complice il titolo della pellicola, rimanda al personaggio di Paul Kersey, interpretato da Charles Bronson ne “Il Giustiziere Della Notte” (1974). Una sorta di antieroe schivo, dal passato burrascoso, incline a metodi poco ortodossi, ma con un gran cuore, pronto a ristabilire l’ordine nell’hinterland meneghino mentre la polizia è assente. Un’ardita trasposizione del pistolero a cavallo del western, elevato da “Per Un Pugno Di Dollari” (1964), che disdegna fama e denaro e si dedica alla difesa di deboli e oppressi.

Il secondo capitolo della proficua collaborazione tra il regista toscano e Franco Micalizzi è racchiuso tra le pieghe dell’edizione cd della Digitmovies. “Il Giustiziere Sfida La Città (Original Motion Picture Soundtrack In Full Stereo)” (2010) è introdotto da un serrato tema per chitarra wah-wah, ottoni, pianoforte e, ovviamente, clavinet, lo strumento ‘feticcio’ del compositore. L’esplosivo motivo Il Giustiziere Sfida La Città (Seq. 1 – Titoli) è ripreso in quattro occasioni con variazioni strategiche per commentare le gesta del protagonista, e riproposto in versione lunga come Il Giustiziere Sfida La Città (Seq. 16 – Finale). Il Giustiziere Sfida La Città (Seq. 3) è, invece, il brano capofila dell’altro asse portante dell’opera, quel lotto di brani atmosferici caratterizzato da un incedere ossessivo e sinistro, oltre che dal ricorso al flauto e a suoni distorti di sintetizzatori. Commenti di pregio, ritmati e aderenti alle scene di suspense e di tensione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.