Franco Bixio, Fabio Frizzi, Vince Tempera – Tutti Possono Arricchire Tranne I Poveri

Franco Bixio, Fabio Frizzi, Vince Tempera – 'Tutti Possono Arricchire Tranne I Poveri (Original Motion Picture Soundtrack)' (2019)

Giovanni (Enrico Montesano) è il maldestro centralinista di un’azienda di sanitari, Viviana (Anna Mazzamauro) una professoressa alle scuole serali. Risparmiare è la loro routine ma, all’improvviso, la monotona vita dei coniugi Renzelli in quel di Torino cambia con un tredici al Totocalcio da ottocentocinquanta milioni di lire. I due decidono di allontanarsi da casa, nascondendo la vincita sotto le finte pellicce di due levrieri afghani dal manto beige, al fine di non aver nulla da dichiarare alla frontiera con la Francia. Una volta a Montecarlo, credendo di far parte della jet society, Giovanni e Viviana prima dilapidano buona parte della somma e poi investono la restante parte nell’acquisto di un isolotto brullo e roccioso per il quale la contessa Federici Fontana (Barbara Bouchet) ha previsto un brillante avvenire turistico, salvo scoprire di non poter affatto edificare in loco. Una triste scoperta che fa emergere tutte incomprensioni di una ‘povera’ coppia.

Il romanzo prima del film. Una storia semplice, contraddistinta da alcuni luoghi comuni e una certa satira sociale, la cui conclusione, al pari della morale, è pressoché intuibile. “Tutti Possono Arricchire Tranne I Poveri” (1972) di Italo Terzoli ed Enrico Vaime – una coppia di prolifici autori di teatro, varietà radiofonico e televisivo – è parte di quel patrimonio letterario ormai dimenticato dal grande pubblico, malgrado l’interesse dello stesso manifestato durante gli anni Settanta. L’omonima pellicola (1976), diretta da Mauro Severino, recupera in parte il contenuto del testo, e ne offre allo spettatore una versione liberamente ispirata, i cui interpreti principali appaiono, in primis, meno ‘grigi’ e più caricaturali. L’impiegato vessato a lavoro, la moglie parsimoniosa e l’affascinante nobildonna. Il triangolo è scongiurato, ma la successione di eventi finirà per avvicinarli sempre di più. Un film divertente, forte di alcuni meccanismi comici ben congegnati.

La partitura di “Tutti Possono Arricchire Tranne I Poveri (Original Motion Picture Soundtrack)” (2019), pubblicata per la prima volta in cd dalla Beat Records Company, è firmata da Franco Bixio, Fabio Frizzi e Vince Tempera, un trio che ha apportato alcuni rilevanti cambiamenti allo stile ‘tradizionale’ della colonna sonora ‘all’italiana’. 850 Milioni (Titoli) ed Euforia i brani in testa alla tracklist, da vari frammenti jazz. Il primo un motivo classicheggiante e farsesco per archi e fiati, ripreso e variato più volte mediante, ad esempio, pianoforte e organo. Il secondo un tema di grande pregio, tanto ritmato quanto romantico. I sintetizzatori dominanti in Tutti Possono Arricchire Tranne I Poveri – Seq. 2, il groove poliziottesco di Tutti Possono Arrichire Tranne I Poveri – Seq. 3, l’excursus lounge di Tutti Possono Arricchire – Seq. 5, gli idiofoni e le percussioni di Tutti Possono Arricchire Tranne I Poveri – Seq. 12 concorrono alla ricchezza dell’opera.

Acquista la colonna sonora di “Tutti Possono Arricchire Tranne I Poveri”