Enrico Mantini – Rough Times EP

Enrico Mantini – 'Rough Times EP' (2013)

All’alba degli anni Ottanta, il giovane Enrico Mantini era solito suonare il basso in band dedite alla new wave ma, tempo dopo, si è lasciato attrarre dal fascino del djing e, soprattutto, è stato sedotto dalla consolle, divenendo presto uno dei pionieri della prima ondata deep house in Italia. Inevitabile il ricorso a diversi alias. Mese dopo mese,  il produttore ha firmato un centinaio di registrazioni, che coprono un ampio spettro sonoro, dal jazz più eclettico all’house nuda e cruda, in linea diretta con quella rilasciata su UMM, acronimo di Underground Music Movement. Da non sottovalutare, però, anche alcune sortite hip hop e drum ‘n’ bass.

Dopo di una lunga pausa di riflessione, conciliata con date in giro per il mondo, e su invito del label manager Wilson Records, cioè Fabio Monesi, l’artista torna, finaomente, sulle scene con “Rough Times EP” (2013), ristampa di tracce house che, nei crediti, riportano in calce gli anni di grazia 1992 e 1993. Irripetibili. Just A Dream (1993 Original), scritta con Marco Fioritoni, già co-autore anche della solida Flow With Me (1993 Original), ne racchiude a pieno il ‘caldo’ spirito non solo analogico. Ipnotico il campione vocale di Man In The World (1992 Original). La successiva Get Infatuation (1992 Unreleased) è, invece, del tutto inedita. Centottanta i grammi di bontà.