Ennio Morricone – Veruschka

Ennio Morricone – 'Veruschka (Original Motion Picture Soundtrack)' (2014)

La fotomodella tedesca Vera (Veruschka von Lehndorff) è legata al proprio agente Luigi (Luigi Pistilli) non solo da un rapporto di lavoro. Luigi è, però, un uomo egoista e sposato: torna sempre tra le braccia della moglie. Vera attraversa così una crisi esistenziale che la spinge ad allontanarsi sempre più da lui. La donna è alla continua ricerca di se stessa per non trasformarsi in un ‘oggetto di consumo’. Dapprima sfiora il suicidio, poi si trasferisce presso l’abitazione materna in Germania per provar e a riallacciare una relazione con l’ex fidanzato Michael (Bruno Boschetti). Il travaglio interiore spinge Vera a cercare rifugio anche nella droga. Il suo agente la raggiunge e la riporta in Italia, ma la ritrovata unione tra i due dura poco e s’interrompe quando Vera fugge ancora una volta dal successo. Quando la fotomodella sembra aver finalmente trovato la risposta alle proprie angosce, muore con Luigi in un fatale incidente stradale.

Descrizione

Franco Rubartelli è stato il fotografo, e per un periodo della loro vita, il compagno della supermodella protagonista del suo debutto dietro la cinepresa: il dramma psicologico “Veruschka” (1971) dalla messa in scena psichedelica. Grazie ai suoi scatti, Veruschka von Lehndorff era già all’apice della popolarità, complice anche la partecipazione al capolavoro di Michelangelo Antonioni, “Blow Up” (1966), ma il film ne suggellò la crescente affermazione. Un lungometraggio amaro, non solo un’ulteriore valvola di sfogo per esaltare la bellezza della statuaria star teutonica, ma un monito rivolto ad altre professioniste della passerella. In crisi esistenziale. Il malessere contrapposto al progresso. Bellezza e lusso contro incertezza e vuoto. Dalla trama si evince, infatti, il nascere e il crescere di un profondo turbamento nell’animo della protagonista, combattuta tra i ricordi dell’infanzia, i viaggi, il lavoro, gli amori più o meno corrisposti.

Musica

Ennio Morricone è riuscito a descrivere alla perfezione sia il romanticismo che pervade la trama, con il tema lounge Veruschka, che l’ambigua fragilità della protagonista, racchiusa in note all’interno della melodica Poesia Di Una Donna. Due brani sbalorditivi, impreziositi dai vocalismi di Edda Dell’Orso, centrali anche in La Bambola e in Magia. La digressione La Spiaggia, tra suoni emessi da arpa, campanelli e clavicembalo, proietta l’ascoltatore in una dimensione terza, onirica, di pura bellezza. L’elegante dittico composto da Intervallo I e Intervallo II esalta, invece, la resa di archi e pianoforte. La tracklist di “Veruschka (Original Motion Picture Soundtrack)” (2014), una release in doppio vinile Dagored, include, inoltre, interessanti atmosfere tribali, sospese, mistiche, quali Astratto I, Astratto II, Astratto III, Astratto IV e Dopo L’Intervista, da cui si evince la prossimità ‘sonora’ con le partiture per i thriller dell’epoca, sintetizzata ne Le Fotografie.

Acquista la colonna sonora di “Veruschka”