Ennio Morricone – The Good, The Bad And The Ugly

Ennio Morricone – 'The Good, The Bad And The Ugly (Original Motion Picture Soundtrack)' (2014)

Nel corso della guerra di secessione, tre uomini senza scrupoli e ai margini della legalità sono ‘costretti’ a collaborare per rintracciare un’enorme quantità d’oro nascosta da Bill Carson (Antonio Casale) all’interno di una tomba. Il cacciatore di taglie Joe (Clint Eastwood), il bandito Tuco (Eli Wallach), e il sicario Sentenza (Lee Van Cleef) – rispettivamente il buono, il brutto e il cattivo – si odiano e non si fidano l’uno dell’altro, ma il primo ha scoperto il nome scritto sulla tomba e il secondo la sua esatta ubicazione. Le ricerche li conducono al cimitero circolare di Sad Hill, luogo del ‘triello’ decisivo. Dopo aver eliminato Sentenza, Joe non affronta Tuco, la cui pistola è scarica, costringendolo ad aprire la bara e a restare in equilibrio su una croce, con un cappio al collo. Malconcio, e spaventato a morte, il brutto ottiene in cambio metà del bottino dopo che il buono, ormai allontanatosi a cavallo, spara alla corda, liberando il bandito e la sua ira vocale.

Descrizione

Una delle pietre miliari del western all’italiana, o dell’intera storia del cinema verde, bianca e rossa. “Il Buono, Il Brutto, Il Cattivo” (1966) è l’ultimo capitolo della ‘trilogia del dollaro’ di Sergio Leone, girato in scia del successo trasversale di “Per Un Pugno Di Dollari” (1964) e di “Per Qualche Dollaro In Più” (1965). Tre personaggi, anarchici, vagabondi, contenenti elementi autobiografici del regista, al centro di una dichiarata denuncia della follia della guerra, demistificazione della storia degli Stati Uniti, il cui lato brutale e violento, appannato dalla precedente tradizione cinematografica, emerge con forza. Joe, Tuco, Sentenza. Ognuno ha il proprio tema musicale, a cura di Ennio Morricone. Il flauto soprano commenta le gesta del primo. La voce umana accompagna quelle del secondo. L’arghilofono, infine, sottolinea quelle del terzo. Enfatica, ironica, lirica. La partitura del futuro compositore premio Oscar è un superlativo crescendo.

Musica

La tracklist dell’edizione vinile di “The Good, The Bad And The Ugly (Original Motion Picture Soundtrack)” (2014), a cura di AMS, è introdotta dal leitmotiv più famoso del ventesimo secolo, Il Buono, Il Brutto, Il Cattivo, con l’ululato di un coyote che evoca la ferocia del West. La partitura si avvale di altri due temi ricorrenti: Il Forte, un triste resoconto della guerra di secessione, e La Storia Di Un Soldato, una ballata colma di rassegnazione. La rarefazione orchestrale Il Deserto, introdotta da una scrittura cromatica per pianoforte, e l’affatto patriottica Marcetta, per archi e armonica a bocca, altri momenti clou dell’opera, sigillata da L’Estasi Dell’Oro e da Il Triello. Da una parte, i rintocchi di campana, le trombe, i vocalizzi di Edda Dell’Orso. Dall’altra, l’alternarsi di ritmiche per archi e chitarra classica. Quando i primi prendono il sopravvento sulla seconda, affiancati dalla tromba e dal coro, cala il sipario. Autentica perfezione in note.

Acquista la colonna sonora di “The Good, The Bad And The Ugly”