Ennio Morricone – Senza Movente

Ennio Morricone – 'Senza Movente (Original Motion Picture Soundtrack)' (2021)

Nizza, un ignoto cecchino, munito di fucile con silenziatore e cannocchiale, uccide due uomini d’affari – Forest (Michel Bardinet) e Barroyer (Alexis Sellan) – e l’astrologo Klainberg (Erich Segal). Inesplicabile il movente. Le tre vittime, però, si conoscevano: è la sconcertante rivelazione di Jocelyn (Carla Gravina), compagna del commissario Carella (Jean-Louis Trintignant), impegnato con il caso. Anche lei cade sotto i colpi del misterioso killer. Carella scopre che i quattro assassinati erano stati in gioventù attori di un dramma scritto da un loro professore d’università. Il poliziotto cerca così gli altri membri del gruppo e impedisce che seguano la sorte degli ex compagni. Carella apprende, invece, da Hélène (Stéphane Audran) che, durante le prove del dramma, la protagonista, Juliette (Laura Antonelli), era stata violentata. Una volta ritrovata, ora moglie di un cittadino inglese (Jean-Pierre Marielle), il commissario scopre la verità.

Descrizione

Commistione tra poliziesco e thriller, “Senza Movente” (1971) è il secondo lungometraggio di Philippe Labro, giornalista, scrittore e dirigente radio-televisivo francese. Ispirato dal romanzo “Lungo Viaggio Senza Ritorno” (1963) di Ed McBain, un piccolo classico del giallo a stelle e strisce, il film comprime una potenziale e complessa indagine nei confronti di un killer tanto efferato quanto infallibile, che centra i suoi obiettivi sempre dalla grande distanza, a favore di una lunga striscia di sangue, nella cornice di una assolata città costiera. Il turning point della sceneggiatura del film è la scoperta del doppio coinvolgimento della compagna del rigido protagonista, legata alle altre vittime non solo da un comune passato ma, nel caso della prima, anche da trascorsi a sfondo sessuale. Un poliziotto, forse, differente dai colleghi ‘di ferro’, troppo professionale, che si comporta da ‘prassi’, anziché reagire con forza e livore.

Musica

La colonna sonora di Ennio Morricone, ripubblicata in vinile su iniziativa della Quartet Records, è fondata sull’omonimo tema Senza Motivo Apparente, dominato dal fischio di Alessandro Alessandroni alternato a un motivo per tromba e striduli archi. Il brano è ripreso in parte ne Il Movente e scomposto ne Il Movente #2, oltre che variato in chiave ritmica in Senza Motivo Apparente #2, reso atmosferico in Senza Motivo Apparente #3 e ‘disturbato’ da rumori di fondo in Senza Motivo Apparente #4. Brevi e solenni, Sospensione Folle e Sospensione Folle #2 s’iscrivono parimenti tra le tracce avanguardistiche, dagli elementi dissonanti. Un ulteriore dittico, composto da In Pieno Petto e In Pieno Petto #2, elevano il tasso di ansia in note. La tracklist di “Senza Movente (Sans Mobile Apparent) (Original Motion Picture Soundtrack)” (2021) annovera, però, anche le incalzanti Ricerca e Ricerca #2, punteggiate da interventi al pianoforte.

Acquista la colonna sonora di “Senza Movente”