Ennio Morricone – L’Agnese Va A Morire

Ennio Morricone – 'L'Agnese Va A Morire (Original Motion Picture Soundtrack)' (2020)

Bassa Emilia, seconda guerra mondiale. Agnese (Ingrid Thulin) è una lavandaia di mezza età, moglie del marxista Palita (Massimo Girotti). Quando i nazisti le portano via il marito, Agnese si arruola trai partigiani, con il compito di mantenere i collegamenti tra le varie formazioni. La sua vita prosegue così per mesi, ma un soldato tedesco uccide per gioco la sua gatta nera: la donna reagisce spaccandogli la testa con il calcio del fucile. Divenuta la vivandiera dei ribelli, e malgrado la scarsa istruzione, Agnese dimostra grande equilibrio e buon senso. Non di rado, prende anche le redini di situazioni intricate, conducendole a buon fine. L’ordine degli alleati di sospendere le operazioni in inverno mette, però, in crisi i partigiani. La repressione tedesca è incalzante, e scampata a una carneficina, la coraggiosa donna è trasferita altrove per riordinare le fila. A un posto di blocco, è riconosciuta dai nazisti. Di lei rimane solo un mucchio di stracci sulla neve.

Descrizione

Il cupo ritratto di una donna qualunque divenuta staffetta partigiana quasi per caso e agguerrita ribelle contro il nemico tedesco che imperversa nel nord di un Paese ormai spaccato a metà. “L’Agnese Va A Morire” (1976) è la didascalica trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo (1949) scritto da Renata Viganò, d’ispirazione autobiografica, vincitore del Premio Viareggio. L’autrice fu una partigiana della resistenza italiana, così come il marito. Al regista Giuliano Montaldo sia il merito di aver scelto un’eroina dal volto di pietra, un personaggio principale insolito per un lungometraggio drammatico, che di essersi focalizzato maggiormente sulla quotidianità dei partigiani. Il coraggio di pochi, il dolore di molti. I sacrifici di tutti. Gli espedienti escogitati per sopravvivere e i rifugi occasionali per nascondersi. Una vita semplice lontana dalle grandi manovre e dai tradizionali botta e risposta delle pellicole belliche.

Musica

Mesta e funerea la colonna sonora di Ennio Morricone. Il compositore di avvale di solisti d’eccezione come Franco De Gemini all’armonica, Giorgio Carnini all’organo, Oscar Valdambrini al flicorno e di Clara Murtas, a cui affida i vocalizzi in Un Breve Canto, Un Lungo Grido. Da brividi. Culmine di un trittico di brani tanto sommessi quanto sospesi, introdotto da L’Agnese Va A Morire e proseguito con Disperazione Dentro. Titoli espliciti e descrittivi proprio Ostinazione E Impegno, sostenuta da archi e fiati, o Canzone Della Nostalgia, dagli sporadici accordi di chitarra acustica. Raggi di luce in un buio senza fine. La tracklist de “L’Agnese Va A Morire (Original Motion Picture Soundtrack)” (2020), una release in cd Beat Records Company, include anche la lunga traccia Immagini Di Guerra e la breve Repressione. Affatto antitetiche. La prima pregevole summa delle dissonanze da sempre care all’artista. La seconda un vibrante concentrato di tensioni per archi.

Acquista la colonna sonora de “L’Agnese Va A Morire”