Ennio Morricone – End Of The Game

Ennio Morricone – 'End Of The Game' (2019)

Istanbul, 1948. Hans (Martin Ritt) accetta la scommessa di Richard (Robert Shaw): commetterà un crimine sotto i suoi occhi che non potrà dimostrare. Poco dopo, assiste alla caduta da un ponte della donna che ama. Convinto che l’amico l’abbia spinta, ma incapace di provarlo, Hans salta inutilmente in acqua per salvarla, mentre Richard scompare. Trent’anni dopo, Hans, commissario della polizia svizzera, è alle prese con un cancro allo stomaco. Quando il corpo del tenente Robert (Donald Sutherland) è ritrovato crivellato di colpi, le indagini lo conducono dall’impunito Richard, un influente industriale. Il ministro della giustizia ordina, però, di fermare l’inchiesta. Hans avverte l’ex amico che gli farà scontare un crimine non commesso. Il suo nuovo assistente Walter (Jon Voight) fredda, infatti, Richard a causa di comuni trascorsi amorosi. Hans, a sorpresa, non si opera, perché l’anestesista è stato pagato da Richard per eliminarlo.

Descrizione

“End Of The Game” (1975), altresì noto come “Assassinio Sul Ponte”, è la trasposizione in immagini de “Il Giudice E Il Suo Boia” (1952), uno dei grandi noir di Friedrich Dürrenmatt, che appare sul grande schermo nella parte di un consulente di Hans. Alla fine degli anni Cinquanta, il regista John Ford e il produttore Michael Killanin pensarono di realizzare una versione cinematografica del testo, con John Wayne e Spencer Tracy come protagonisti. Robert Shaw scrisse un primo adattamento del romanzo a metà degli anni Sessanta, ma fu respinto dalla Paramount Pictures e mai realizzato. Al regista Maximilian Schell, vincitore del premio Oscar al miglior attore per la sua interpretazione in “Vincitori E Vinti” (1961), il non facile compito di riprodurre l’atmosfera di disfacimento e decadenza dell’opera dello scrittore svizzero, al fine di restituire l’immagine grigia e onirica dei cantoni Berna e Vaud, dopo il cupo e violento prologo ambientato in Turchia.

Musica

La partitura di Ennio Morricone è stata pubblicata per la prima volta in vinile su iniziativa dell’etichetta Dagored. “End Of The Game” (2019) riserva, in testa, la nostalgica melodia per strumenti poveri intitolata Sul Ponte Di Istanbul, impreziosita dall’ugola d’oro di Edda Dell’Orso e ripresa in Affresco Con Bambino, in assoluta controtendenza con la divertente Notte Cromatica. Il tratto popolaresco ritorna in ulteriore chiave ironica nel corso di Balletto… Col Morto, Troppo Triste Per Essere Allegro e Tempo Di Marcia Con Bambino. Ricca anche la sezione dei brani ‘ballabili’ con il forbito Jazzetto Classico, il dinamico Jazzetto Moderno, il già vintage Fox Astratto e, soprattutto, il travolgente Shake Del Giudice. Il lato drammatico della vicenda è, invece, commentato dall’astratta ed eterea Caduta E Ripresa, dalla nenia per organo Fuga In Svizzera, il cui ritmo è scandito dalla batteria, e dalla struggente e Meditazione Melodica. Corale nel profondo.

Acquista la colonna sonora di “End Of The Game”