Ennio Morricone – Cuore Di Mamma

Ennio Morricone – 'Cuore Di Mamma (Original Motion Picture Soundtrack)' (2019)

La vita di Lorenza (Carla Gravina) è priva di mordente. Separata dal marito Andrea (Philippe Leroy), un industriale farmaceutico, ha accettato uno strano rapporto con la cognata e, nel frattempo, prova a prendersi cura di tre irrequieti figli. Il maggiore, che si diverte nel torturare la domestica, annega il fratello minore, con la complicità della sorella. In seguito, lo stesso costringe la governante a denudarsi per non morire soffocata in un armadio, uccide anche la sorella, asfissiandola con il gas e cerca di far ricadere le accuse sulla madre tramite spezzoni di dialogo, da lui registrati e montati, e un quaderno di appunti, costruiti dalla sua distorta mentalità. Lorenza reagisce, però, provocando il decesso del figlio, che salta in aria con un razzo da lui costruito. Anche la donna si dedica agli esplosivi per la causa che ha abbracciato: la contestazione. Distrutta la fabbrica del marito, Lorenza si ripromette di dare seguito a nuovi atti.

Descrizione

“Cuore Di Mamma” (1969) è il secondo stravagante film diretto da Salvatore Samperi, reduce dal folgorante esordio con “Grazie Zia” (1968) e presto proiettato nel decennio successivo con “Uccidete Il Vitello Grasso E Arrostitelo” (1970) e “Un’Anguilla Da 300 Milioni” (1971). Film accomunati da una certa ‘originalità’ di fondo. Dopo il personaggio della zia Lea, ecco Lorenza, altrettanto borghese, taciturna, sofferente nel profondo, pronta ad aggregarsi a un gruppuscolo eversivo, mentre il figlio maggiore si rivela uno spietato killer, con lessico da adulto, tratti in comune con il protagonista de “I Pugni In Tasca” (1965) di Marco Bellocchio. Il lungometraggio si pone sulla falsariga del predecessore, in scia a una totale dissacrazione degli affetti, non senza ironia e risultati spettacolari, ma è ridondante di simbologie cervellotiche e ingenuità rappresentative: non è né una favola allegorica o politica né ha un fine spiccatamente pedagogico.

Musica

Pertinente la colonna sonora di Ennio Morricone, allineata al mood dell’opera. La prima stampa in vinile di “Cuore Di Mamma (Original Motion Picture Soundtrack)” (2019), una release Monte Stella Records, è introdotta da Ricreazione Divertita (Titoli), collage di sonorità beat, echi fanciulleschi affidati a Le Voci Bianche Di Renata Cortiglioni e il contributo del coro de I Cantori Moderni Di Alessandroni. Una singola voce è, invece, protagonista di Ninna Nanna Per Adulteri, da riascoltare anche con sottili variazioni vocali e priva delle stesse, valorizzando la nenia del carillon. Il suono del clavicembalo commenta, invece, con ironia sia la sublime Ouverture Del Mattino che la nostalgica Suoni Per Un Clavicembalo. Ulteriori archi ‘classici’ sono centrali in Giorno Di Lavoro. La tracklist annovera, inoltre, sia la militaresca La Sveglia, con squillante tromba, che le tensive e dissonanti Cominciano I Problemi e Ricominciano Gravi, I Problemi.

Acquista la colonna sonora di “Cuore Di Mamma”