Ennio Mazzon – Xuan

Ennio Mazzon – 'Xuan' (2013)

Senza mai annoiare, ricorrendo a un tema sonoro comune, Ennio Mazzon si muove attraverso sperimentazione, noise e abrasioni elettroniche, assemblate in scia a una serie di improvvisazioni con strumenti digitali. Un lavoro di quarantadue minuti finalizzato in maniera congiunta dalla sua Ripples Recordings e dalla Nephogram Editions di Franz Rosati, lontano da qualsiasi schema compositivo. “Xuan” (2013) è, però, ben strutturato in ogni suo passaggio, confermando l’ottima vena del musicista.