E.R.P. – Lunar Ruins

E.R.P. – 'Lunar Ruins' (2011)

Da oltre un decennio, Gerard Hanson si nasconde dietro una coppia di monicker quali Convextion e E.R.P., acronimo di Event Related Potential. “Lunar Ruins” (2011), distribuito dall’olandese Harbour City Sorrow, è un lavoro che si pone in linea con le precedenti release rilasciate per conto di Semantica Records e Hardfloor. La dimensione electro di Lunar Ruins, Into The Distance e Mimosa Canopy è intatta e vibrante. Il produttore texano resta, infatti, fedele ai suoi stilemi e raccoglie a piene mani l’eredità dei Drexciya. L’essenza delle loro tempeste sonore è intatta e alquanto viva grazie al ricorso al sintetizzatore Roland SH-101 e alla drum machine Roland TR-808. Due strumenti dannatamente utili per dare vita a bassline dai toni acquatici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...