Dominik Eulberg – Heimische Gefilde

Dominik Eulberg – 'Heimische Gefilde' (2007)

L’ex studente di biologia non ha mai smesso di stupire. I lavori precedenti hanno evidenziato la sua vena creativa e il suo talento persino dietro la console. Con “Heimische Gefilde” (2007), una release Traum Schallplatten, ha confermato quanto già accaduto in passato e alzato la posta in gioco: ventuno tracce sono un numero insolito per un album. In realtà, dieci di queste erano semplicemente skit, cioè rumori di fondo, registrazioni sul campo e parole, utili per introdurre l’ascoltatore a quella successiva. L’opera di Dominik Eulberg ha elevato, con merito, una sorta di differente trend elettronico. Incline a sonorità disomogenee, mai monotono, dalla struttura complessa, seppur agile, ipnotico nel profondo e permeato da una dimensione concettuale.

Acquista “Heimische Gefilde”