Daniel Thomas Freeman – The Beauty Of Doubting Yourself

Daniel Thomas Freeman – 'The Beauty Of Doubting Yourself' (2011)

Il sorprendente “The Beauty Of Doubting Yourself” (2011) è stato composto nel corso di sei lunghi anni e, parimenti, è suddiviso in tre differenti movimenti che rappresentano cronologicamente la profonda depressione di Daniel Thomas Freeman, la sua lenta transizione verso la guarigione e la sua ritrovata condizione. L’album pubblicato da Home Normal di Ian Hawgood include, inoltre, riferimenti a tempi e luoghi specifici, in linea con lo stato emotivo dell’artista, come le campane della cattedrale di Westminster, i suoni distanti in Dark House Walk o i ‘sabbiosi’ field recording incorporati nella suite Staring Into Black Water. L’artista inglese trasmette così all’ascoltatore sia la sua personale catarsi in note che, allo stesso, evoca un’ultima volta i demoni del passato.

Acquista “The Beauty Of Doubting Yourself”