Daft Punk – Human After All

Daft Punk – 'Human After All' (2005)

I Daft Punk non sono mai stati un duo dedito alla solita musica dance e ciò era già chiaro dalle prime note del seminale “Homework” (1997). La conferma è giunta con “Discovery” (2000), che ha introiettato al meglio le loro brillanti intuizioni vintage. La prova del nove è, invece, “Human After All” (2005), una release Virgin, dall’indubbio piglio rock e dalle molteplici sfumature elettroniche. Un album energico, sanguigno, di immediato appeal, incompreso sul piano stilistico. Il suono è divenuto minimale, gli arrangiamenti scarni. Due le coordinate del progetto: brani ‘rumorosi’ con o senza un battito house e altri, forse più maturi, che hanno riaffermato la passione dei francesi per la techno e ribadito la loro notevole doppia capacità di piegare o plasmare i significativi canoni del genere.

Acquista “Human After All”