Colophon – Heritage

Colophon – 'Heritage' (2018)

Gli effetti del ‘digging’. Bas van Vuurde è un dj di Haarlem, attivo da alcuni anni, con una manciata di 12” pubblicati dalla Rosedale Records e, in prima persona, attraverso la Lowercase Life, accomunati da un feeling notturno. “Heritage” (2018) si pone, invece, come dichiarato omaggio alla techno di matrice analogica e, soprattutto, nasce dall’attiva frequentazione di Colophon all’interno del negozio della Deeptrax Records di Amsterdam, fondato da Chris Roorda, a cui è connessa l’omonima etichetta, focalizzata su diversi stili elettronici. Da consumatore a produttore, il passaggio è stato facile. La richiesta di alcune demo è stata esaudita e, una volta ascoltate, le quattro tracce inviate via e-mail hanno ottenuto più che un ragguardevole riscontro, perché impresse su vinile, divenendo l’undicesima release del catalogo dell’etichetta olandese, con l’aggiunta di un remix in chiave electro della straordinaria title-track, firmato da VC-118A. La spiccata attitudine dancefloor di System 4174 e Turing Patterns un’ulteriore nota di merito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.