Chihei Hatakeyama – Mirror

Chihei Hatakeyama ‎– 'Mirror' (2011)

Un’elegante riflessione in note ispirata al primo periodo della storia giapponese, l’era Kofun. Grande importanza è stata data alla capacità degli specchi di trasportare la luce da un luogo all’altro e anche alla loro relazione metaforica con il sole. Le sette tracce di “Mirror” (2011) ‘riflettono’ tale idea mediante il costante recupero di passaggi strumentali sugellati da rimandi e riverberi sonori. Un suono particolarissimo e in continua evoluzione. L’ispirazione definisce e permea l’impianto complessivo. A seconda dei casi, Chihei Hatakeyama ha, infatti, volutamente accentuato o amplificato le qualità armoniche dei suoni. Tre intime registrazioni sul campo i punti di arrivo e di partenza tra le differenti composizioni dell’opera a cura di Room40. All’opposto degli alti volumi.

Acquista “Mirror”